ILICIC, TORNA LA DEPRESSIONE/ Gasperini: “Una giungla in testa”. E i tifosi…

- Silvana Palazzo

Josip Ilicic, torna l’incubo depressione: “Medici non ci danno risposte”, spiega Gasperini. Ora l’Atalanta valuta l’ipotesi cessione, ma gli resta vicino

josip ilicic atalanta 2021 lapresse 640x300
Josip Ilicic, Atalanta (Foto: 2021, LaPresse)

Torna l’incubo depressione per Josip Ilicic, attaccante dell’Atalanta che negli anni del Covid sta vivendo un momento difficile che, inevitabilmente, si ripercuote anche sulla propria carriera calcistica. A parlare del periodo che sta affrontando lo sloveno è stato proprio il suo allenatore, Gian Piero Gasperini, che ha rivelato come l’attaccante abbia “una giungla in testa”.

Non manca, però, l’amore e il sostegno al giocatore. Tutto il mondo del calcio ha sempre espresso grande vicinanza all’attaccante dell’Atalanta, che non è solo nonostante il periodo difficile che vive ormai da più di un anno. Anche i tifosi hanno voluto far sentire il loro calore allo sloveno. Con uno striscione affisso in giornata a Zingonia, centro di allenamento della Dea, i supporter nerazzurri hanno dedicato parole dolci al loro attaccante: “Josip mola mìa. Bergamo è con te”.

ILICIC, IL SOSTEGNO DI GASPERINI

Fatica a parlarne, ma è costretto a farlo per chiarire cosa sta succedendo a Josip Ilicic. Non nasconde tutto il suo disagio Gian Piero Gasperini, anche perché è un momento delicato per l’attaccante, di nuovo alle prese con problemi di salute che non sono fisici. «Per me non è facile parlare di questa situazione personale. A Josip saremo sempre vicini, sono situazioni che vanno al di là del calcio e noi con lui abbiamo sempre avuto un rapporto solido», ha dichiarato ai microfoni di Dazn al termine della partita con la Lazio, terminata col risultato di 0 a 0.

L’allenatore del club bergamasco ha confermato che la depressione è tornata ad “ingabbiare” Ilicic: «La nostra testa è una giungla, non è facile per gli psicologi, figurarsi per noi. Non si è mai impegnato tanto come quest’anno. Io l’ho avuto anche a Palermo e non l’ho mai visto così impegnato». L’Atalanta non sa se e quando tornerà ad averlo a disposizione, ma umanamente sarà sempre al fianco del calciatore. «Lo aspetteremo tutta la vita come persona, come calciatore è imprevedibile. I medici non sanno darci una risposta, non posso darla io. Ne parlo questa volta per non parlarne più, è una cosa delicata».

ILICIC, ORA ATALANTA VALUTA CESSIONE

Ma Gian Piero Gasperini ha affrontato il delicato argomento anche ai microfoni di Sky. «Posso solo dire che lo aspettiamo tutti. Ha dei momenti di alti e bassi, ma ha sempilicicre grande voglia e disponibilità. In questo momento c’è da pensare più alla persona che al calciatore: la cosa migliore, forse, è parlarne il meno possibile. Per me non è facile parlare di questa situazione». Stando a quanto riportato da Repubblica, pare che Josip Ilicic sia ripiombato nel tunnel della depressione, quello che lo aveva intrappolato dopo la prima ondata della pandemia che aveva portato allo stop del calcio.

L’Atalanta dal canto suo sta gestendo la situazione con delicatezza e riservatezza, ma si interroga anche sul da farsi. L’ipotesi della risoluzione del contratto sembra improbabile, anche perché c’è un contratto con scadenza nel 2023. Non si esclude l’ipotesi cessione, nella speranza che cambiando aria Josip Ilicic possa ritrovare quella serenità che ha perduto e che ci sia un club pronto a scommettere sulla sua rinascita, che tutti auspichiamo.





© RIPRODUZIONE RISERVATA