Immigrato aggredisce due donne in stazione senza motivo/ Video, choc a Lecco

Paura in stazione a Lecco: un immigrato aggredisce due donne con pugni senza motivo. Il 24enne sarà sottoposto a perizia psichiatrica.

immigrato aggredisce due donne lecco
Lecco, aggressione in stazione

Dopo il dramma di Torino, un altro caso destinato a fare discutere nei prossimi giorni: immigrato aggredisce due donne senza motivo in stazione a Lecco, vittime una ragazza di 18 anni e una signora di 55 anni. Come riporta Il Giornale, l’attacco è stato registrato nel sottopassaggio della stazione ferroviaria: il 24enne, togolese irregolare sul territorio italiano e con precedenti penali, ha prima spintonato una giovane, per poi stendere un’altra donna con un violento pugno. L’aggressione, registrata dalle telecamere di videosorveglianza presenti in stazione, è stata perpetrata senza alcun motivo: l’immigrato è stato individuato e fermato dagli agenti della Polizia Ferroviaria accorsi sul posto e ora dovrà rispondere del reato di lesioni aggravate. E c’è di più: il togolese sarà sottoposto a perizia psichiatrica nei prossimi giorni.

IMMIGRATO AGGREDISCE DUE DONNE SENZA MOTIVO: CHOC A LECCO, IL VIDEO

Fortunatamente, nulla di grave per le due donne vittima della brutale aggressione: la 18enne se l’è cavata con una prognosi di 10 giorni, la 55enne è stata dimessa dopo una notte in osservazione con 30 giorni prognosi per un trauma cranico commotivo. E si è acceso il dibattito politico sull’ennesimo caso di aggressione con protagonista un immigrato, la leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni chiede tolleranza zero: «Reazione delle Istituzioni sia durissima: GALERA SENZA SCONTI E POI ESPULSIONE». Dello stesso avviso l’assessore di Regione Lombardia Massimo Sertori: «Un atto grave, inaccettabile! Tolleranza zero per individi pericolosi come questo». Infine, il commento del leghista Stefano Bolognini: «Questo clandestino va espulso immediatamente senza se e senza ma!!! Altro che apertura dei porti e integrazione! Ma per qualcuno questo mascalzone è una risorsa da integrare e mantenere».

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA