ARTIMONDO/ Così una giovane stilista smentisce l’Italia “bambocciona”

La storia di GABRIELLA DEPLANO, giovane stilista, è la dimostrazione che i nostri ragazzi possono farcela. Passione e tenacia sono i requisiti fondamentali per dare vita a un sogno

10.09.2014 - La Redazione
moda_sartoria_gabrielladeplanoR439
Immagine d'archivio

Italiani bamboccioni? No, grazie!

La storia di Gabriella Deplano, giovane stilista torinese, è la dimostrazione che i nostri ragazzi possono farcela. Passione, tenacia, impegno e disponibilità a girare il mondo sono i requisiti fondamentali per dare vita a un sogno, un’impresa.

Tutto inizia quando Gabriella decide di lasciare i classici binari tracciati dal suo percorso di studi. Dopo avere frequentato la facoltà di Design a Torino, infatti, capisce che la sua strada è un’altra. Così si iscrive a Fashion Management a Milano e successivamente si trasferisce a Berlino per alcuni anni, per approfondire la materia, lavorando per atelier locali e come freelancer. L’esperienza è stata molto proficua: nel 2012 Gabriella torna in Italia e dà vita al marchio Gabriella Deplano, un laboratorio dove dà vita alle sue creazioni.

“La parola d’ordine è innovare: un piccolo atelier artigiano – racconta la giovane Gabriella – può competere con i grandi marchi solamente trovando soluzioni nuove sia nei tagli che nei materiali. Per questo motivo nel mio laboratorio passo gran parte della giornata sperimentando nuovi tessuti e studiando nuove linee. Noi giovani stilisti abbiamo grandi potenzialità, però bisogna osare, cambiare le consuetudini e non accontentarsi mai”.

Dal 2012 Gabriella ha presentato tre collezioni di successo: First NoN Collection, ColleCtion 2013 e StruCtuRes 2014, tutte contrassegnate da tagli netti, seguendo lo stile giapponese come linea guida. Il prodotto però è 100% Made in Italy: “La qualità del prodotto deve essere di assoluta eccellenza: per questo motivo, dopo avere trovato i materiali migliori e più adatti alle linee che voglio creare, mantengo tutta la linea produttiva in Italia. Solo così ho la certezza di una lavorazione all’altezza delle esigenze dei miei clienti”.

Ma non è tutto: “Un laboratorio artigianale come il mio dà la possibilità di creare prodotti ad hoc per le mie clienti, accontentando necessità particolari, con tessuti ricercati e disegni di capi unici. Mi piace molto pensare a me stessa come una sarta di altri tempi, con un occhio proiettato sempre nel futuro”.

Per questo motivo Gabriella Deplano è presente sul mercato online, grazie all’e-Commerce Artimondo, lo shop online de L’Artigiano in Fiera, la fiera dell’artigianato più grande del mondo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori