FEDERLEGNOARREDO / Referendum: “Il Sì rafforzerà l’Italia e farà crescere l’economia”

Federelegnoarredo, referendum confermativo della riforma della Costituzione in programma il 4 dicembre 2016: “Il Sì rafforzerà l’Italia e farà crescere l’economia”

10.11.2016 - La Redazione
roberto_snaidero_federlegnoarredo
Il presidente FederlegnoArredo, Roberto Snaidero

Il prossimo referendum confermativo della riforma della Costituzione rappresenta un appuntamento di fondamentale importanza per i cittadini ma anche per il sistema delle imprese italiane. FederlegnoArredo da sempre sostiene, a prescindere dal colore dei Governi, un processo di riforme che assicuri all’Italia semplificazione, governabilità e crescita stabile oltre che un’efficace azione di contrasto delle ingiustizie e della illegalità. Un impianto pubblico nuovo però nasce dalle regole, prime fra tutte quelle contenute nella nostra Costituzione.

Il superamento del bicameralismo paritario, la riduzione dei costi ed un nuovo e più snello procedimento legislativo assicureranno al nostro Paese democrazia di qualità e tempi certi nella approvazione delle leggi, insieme ad un rapporto più solido tra Governo e Parlamento. Ma l’aspetto che più incide nella vita delle nostre imprese è la semplificazione e la chiarezza introdotta con il riparto delle funzioni tra Stato e Regioni. L’eliminazione di competenze concorrenti, consentirà di superare quella cattiva abitudine, tutta italiana, che di fronte ad una domanda non si conosce mai chi deve rispondere. E quando si parla di investimenti, di sviluppo e di realizzazione di politiche a supporto dell’economia, questo diventa un aspetto fondamentale.

Non di minore importanza, per una Federazione attenta alla partecipazione e alla qualità della vita sociale ed economica del Paese, è il rafforzamento degli strumenti di partecipazione, a partire da quelli referendari e di iniziativa popolare delle leggi, fondamentali per ridurre il preoccupante fossato creato in questi anni tra politica e società, istituzioni e cittadini. Per queste ragioni FederlegnoArredo, in prima linea nel raccogliere le sfide del cambiamento e dell’ammodernamento delle istituzioni e della rappresentanza, sostiene con convinzione l’approvazione della riforma costituzionale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori