IL SUD GIÀ E NON ANCORA/ Arnone, sai che caffè con la miscela del nonno e il legno di quercia?

- La Redazione

Giunta alla terza generazione, l’azienda di Vincenzo Arnone porta avanti una particolare tradizione nel produrre caffè, ma guarda anche all’innovazione. GIANFRANCO MANFREDI

Caffe_Arnone
Le specialità di Caffè Arnone

Chicchi di caffè ed effluvi di tostatura. Dalle tazzine si spandono intensi aromi cioccolatosi che lasciano lentamente il posto a note fruttate e nuances floreali. È una miscela di profumi potenti e gioiosi che ti investe l’olfatto, prima di regalare al palato una naturale dolcezza glicerica e rotonde cremosità. “Onore al merito di nonno Vincenzo, che diede vita all’allora ‘Bar torrefazione Cimbalino’ con sede a Cosenza in piazza Riforma”, ricorda, orgoglioso, Vincenzo Arnone, nipote del fondatore che insieme alla sorella Lilia oggi conduce l’azienda di famiglia. “Fu lui, sessantaquattro anni fa, a intuire – spiega – che i tempi erano maturi per un caffè tostato artigianalmente e lo volle caratterizzare esigendo l’uso esclusivo del legno di quercia”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori