ARTIGIANO IN FIERA 2018/ Da modello ad artigiano: lo “stile” di Norbert Öttl che rinnova borse e trolley

La sensibilità per i boschi e il loro prodotto, il gusto raffinato per la pelletteria: così in Alto Adige è nato il connubio unico di Embawo, che sa abbinare moda e artigianato

03.12.2018 - La Redazione
Artigiano in fiera

Norbert Öttl è nato artigiano del legno a Merano, in Alto Adige. Ma per diversi anni ha fatto il modello a Milano, trasferendosi dal suo mondo di tradizioni, boschi e segherie in quello della moda. Quando ha deciso di tornare a casa è riuscito in un’impresa complicata, quasi alchemica: mettere insieme le due parti così distanti della sua vita, la bellezza e lo stile che aveva assorbito sfilando sulle passerelle e la sua passione artigiana per la lavorazione del legno. Sono nate così le sue borse Embawo, fatte proprio con il legno e con la pelle.

«Norbert fa un uso innovativo del legno che ha richiesto tanta ricerca e sperimentazione – spiega Caterina Praticò, sua compagna nella vita e cotitolare di Embawo –, lavora con fogli di legno incollati tra loro a formare multistrati, che quando sono ancora umidi è possibile piegare a freddo». A una capacità raffinata e originale di lavorazione del legno, che permette di ottenere forme sinuose, quasi sempre arrotondate, si è aggiunta con il tempo quella di pellettiere. «Diversi modelli sono fatti di legno e pelle cuciti a mano con ago e filo – sottolinea Caterina –, altri permettono l’utilizzo della macchina da cucire».

Così Norbert unisce in modo artigianale il legno dei boschi di Laces, che trattato con olio e cera d’api esprime la sua texture naturale unica e irripetibile, alla pelle che viene, manco a dirlo, da Milano. Il risultato è sorprendentemente aggraziato e, soprattutto, leggero. «Quando siamo in fiera – racconta Caterina – in genere la gente che vede il nostro stand dice: una borsetta in legno?! Che idea originale, ma chissà come sarà pesante! A quel punto gliela diamo in mano, e sul loro volto leggiamo la sorpresa: “ma è leggerissima!”. È il nostro effetto wow».

Da qualche tempo alla linea di borse Embawo si sono aggiunti i trolley, esclusiva della piccola azienda artigiana altoatesina. «Non è stato possibile farli leggerissimi come le borse – dice Caterina –, siamo a circa tre chili. Magari non l’ideale per l’aeroporto, ma ottima per l’automobile». Il trolley di legno ha un altro vantaggio: quello di permettere a Embawo di farsi pubblicità gratis. «Sono stata da poco a Toronto per una giornata dedicata al made in Italy – aggiunge Caterina – e all’aeroporto mi avranno fermato venti volte per chiedermi del trolley».

Norbert e Caterina hanno da poco lanciato una nuova proposta: «Un workshop nei nostri laboratori vicino Bressanone – dice la cotitolare di Embawo – con la possibilità di scegliere tra i modelli disponibili l’abbinamento preferito di legno e pelle e partecipare alla produzione della propria borsa».

© RIPRODUZIONE RISERVATA