Imu 2022/ Modulo aggiornato dopo la proroga al 30 giugno

- Maria Melania Barone

Imu 2022, Asso Software avverte di attendere i prossimi aggiornamenti del modulo relativo alle dichiarazioni dell’IMU che sta per essere modificato. Ecco chi è obbligato.

blocco degli sfratti
(Pixabay)

L’associazione nazionale dei produttori di software gestionale e fiscale, informa che il dipartimento delle finanze starebbe discutendo una nuova modulistica per le dichiarazioni IMU. Quali potrebbero essere le novità in arrivo?

Imu 2022: modulo in aggiornamento

La dichiarazione IMU 2022 andrebbe presentata entro il 30 giugno dell’anno corrente, tuttavia la modulistica in oggetto sarebbe in corso di aggiornamento.

Il Ministero dunque dovrà intervenire su alcune voci relative al modulo della dichiarazione per il pagamento dell’Imu, in particolare il paragrafo relativo ai dati per la compilazione della dichiarazione aiuti di stato. È possibile infatti che si sia beneficiato dell’esenzione dell’imposta sugli immobili per l’emergenza relativa alla pandemia. In questo caso, Asso Software ha invitato le aziende associate ad attendere le informazioni relative a i nuovi provvedimenti ministeriali per le dichiarazioni IMU 2022.

I termini per la prima rata dell’IMU sono stati spostati dal 16 giugno al 30 giugno 2022 e questa deve essere presentata da soggetti possessori di immobili che abbiano registrato variazioni rispetto all’anno precedente.

Imu 2022: chi è obbligato a presentare la dichiarazione

L’obbligo di presentare la dichiarazione IMU restano i casi di compravendita ho variazione del valore di fabbricati ed immobili.

  • Sottoscrizione e cessazione dei contratti di leasing immobiliare,
  • Nel caso di variazione delle caratteristiche relative all’immobile stesso, ad esempio se si porta la destinazione d’uso di un terreno agricolo ad uno edificabile;
  • In caso di cambio di residenza che fa risultare l’immobile come seconda casa.
  • In caso di immobile inagibile oppure per gli immobili che beneficiano di un esenzione per comodato d’uso gratuito.






© RIPRODUZIONE RISERVATA