In arte…Ornella Vanoni/ Dal successo da “annientare” alla “solitudine sentimentale”

- Dario D'Angelo

Ornella Vanoni è la protagonista dello speciale di Pino Strabioli in onda stasera su Rai Tre: successi, amori e molto altro (In arte…Ornella Vanoni)

ornella vanoni facebook 2016
Ornella Vanoni (Facebook, 2016)

La vita, la musica e gli amori di Ornella Vanoni saranno questa sera protagonisti di uno speciale su Rai3. In arte…Ornella Vanoni racconterà aspetti inediti dell’artista dall’inconfondibile chioma rossa, ma ripercorrerà anche le tappe di quella vita che ne ha viste fino ad oggi tante. Ciò che stuzzica da sempre la curiosità dei fan è però sicuramente l’amore. Se quello con Gino Paoli è storia, oggi la Vanoni è felice nella sua “solitudine sentimentale”. Da anni, infatti, la cantante non ha un compagno ma qualcuno che ama e di molto fedele al suo fianco c’è: un cane fedele che non la lascia mai sola. È lui l’unico che ha le chiavi del suo cuore, per il resto la Vanoni preferisce rimanere sola. (Aggiornamento di Anna Montesano)

IN ARTE…ORNELLA VANONI: LO SPECIALE SU RAI 3

In arte…Ornella Vanoni: va in onda questa sera in replica su Rai 3 lo speciale di Pino Strabioli dedicato a quella che un certo Mike Bongiorno ribattezzò in tempi non sospetti come “la signora della canzone italiana”. Un documento imperdibile per tutti i fan dell’artista e del personaggio Vanoni, vulcanico e sopra le righe com’è nel suo stile. Il programma si apre con il conduttore, Ornella Vanoni e il cane Ondina nell’atto di prendere il tram a Milano, città dell’arista. la prima domanda è di quelle particolari: “Come si annienta il successo?”. Ornella Vanoni risponde alla sua solita maniera spiazzante: “Io non mi sento una diva, mi sento una grande interprete, una cantante curiosa che ha avuto successo e ha anche incontrato le persone giuste”. Una risposta a dir poco umile per un’artista che ha scritto pagine indimenticabili della musica italiana.

ORNELLA VANONI: “MI FACCIO UNA CANNA PRIMA DI ANDARE A DORMIRE”

Tanti i momenti esilaranti che hanno visto protagonista Ornella Vanoni nello speciale a lei dedicato. Uno particolarmente curioso è quello su Ondina, la sua inseparabile cagnetta: “Ondina mi dà grandi preoccupazioni: non si capiva il davanti e il dietro e gli stavo infilando la crocchetta…”. Nel buco sbagliato, aggiunge un imbarazzato ma divertito Strabioli. Non solo leggerezza però, la forza di Ornella Vanoni è anche quella di saper alternare registri differenti. Ecco allora che l’artista torna seria quando si parla di Lucio Dalla: “Era il più grande di tutti”. Ha fatto scuola anche la battuta sulla particolare abitudine di Ornella prima di andare a letto: “Mi faccio una canna prima di andare a dormire. Il mio psichiatria dice che va bene, tanto ormai sono 55 anni. Quindi devo trovare delle badanti che rollano”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA