INCENDIO MILANO, FIAMME PER CORTOCIRCUITO VENTILATORE/ Lorenteggio, 3 intossicati

- Dario D'Angelo

Incendio Milano in via San Gimignano, zona Lorenteggio: dal cortocircuito di un ventilatore il rogo che ha devastato la cucina di un appartamento.

la pecora elettrica
Vigili del fuoco, immagine di repertorio (Wikipedia)

Momenti di grande tensione quelli vissuti stamattina a Milano, precisamente in via San Gimignano, zona Lorenteggio, dove il cortocircuito di un ventilatore ha innescato un pauroso incendio nella cucina di un appartamento. Come riferito dal portale “Milano Today”, le fiamme hanno iniziato ad avvolgere l’abitazione pochi minuti prima delle 9: la centrale operativa dei pompieri di via Messina ha ricevuto decine di chiamate che segnalavano una colonna di fumo nero visibile anche a diverse centinaia di metri di distanza dallo stabile. Sono bastati pochi attimi perché l’incendio avvolgesse la cucina, uscita letteralmente devastata dal rogo, di un appartamento posto al primo piano di un’abitazione. Soltanto il repentino intervento dei vigili del fuoco ha impedito che l’incendio si estendesse a tutto l’appartamento.

INCENDIO MILANO, FIAMME PER CORTOCIRCUITO VENTILATORE

Il bilancio dell’incendio scoppiato questa mattina al Lorenteggio è di tre ragazzi intossicati, soccorsi dalle due ambulanze e dall’automedica inviate dalla centrale operativa del 118. Come riferito da “Il Giorno”, i giovani sono stati trasferiti presso l’ospedale San Paolo di Milano per ricevere le cure del caso, ma le loro condizioni non destano la preoccupazione dei sanitari. Come detto il rogo è scoppiato per cause accidentali, in particolare il cortocircuito di un ventilatore. Lo hanno accertato – come sottolineato da Milano Today – gli agenti ella Questura di Milano, insieme ai vigili del fuoco, a loro volta intervenuti sul posto con estrema celerità. Le rapide segnalazioni di passanti e residenti di Lorenteggio hanno evitato che l’incendio avesse conseguenze ben più gravi.



© RIPRODUZIONE RISERVATA