INCIDENTE ALDA D’EUSANIO/ “Mio pappagallo Giorgio mi è stato vicino, se stavo male…”

- Emanuela Longo

Alda D’Eusanio e l’incidente avuto nel 2012: investita da uno scooter e in coma per un mese. Il suo pappagallo Giorgio sempre vicino

alda deusanio 2 domenica live 640x300
Alda D'Eusanio

A Domenica Live è stato ripercorso il periodo terribile dell’incidente di Alda D’Eusanio. Un momento della sua vita che la giornalista ricorda con grande dolore. “Giorgio e mia cognata sono stati fondamentali”, ha commentato. A Barbara d’Urso ha raccontato quello che è successo proprio mentre veniva investita e finiva sotto uno scooter rimanendo in coma per diverso tempo: “Mentre venivo investita, Giorgio all’improvviso ha iniziato a volare come un ossesso e a sbattere contro le pareti del salone. Io in quel momento ero morta. Quando sono tornata a casa Giorgio mi stava continuamente addosso quando avevo dei mal di testa fortissimi, lui mi baciava le lacrime, gli occhi, mi alzava le palpebre con una delicatezza incredibile. Non sapevo che i pappagalli fossero così sensibili”. Proprio il pennuto, ha ammesso, è sempre rimasto al suo fianco durante questi anni di riabilitazione. Giorgio è arrivato dopo la morte dell’amato marito Gianni Statera e oltre al pappagallo a farle compagnia è anche il barboncino Mia, presente anche durante la sua intervista a Barbara d’Urso. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

I MOMENTI DRAMMATICI DOPO L’INCIDENTE

Era il 24 gennaio 2012 quando Alda D’Eusanio fu coinvolta in un terribile incidente stradale dagli esiti tragici. La conduttrice fu travolta da una motocicletta mentre attraversava la strada a Roma. A causa di quel terribile incidente, Alda si fratturò l’osso occipitale e rimase in coma per un mese intero. I segni di quell’episodio, a distanza di alcuni anni, sono visibili ancora oggi, come raccontò la stessa D’Eusanio in una intervista alla trasmissione Verissimo: “Non sento più né odori, né sapori, con le cinque emorragie ho perso parte della memoria cognitiva”. A causa dell’incidente, la conduttrice trascorse un lungo periodo di lontananza dalla tv, prima del suo ritorno nel 2019 all’Isola dei Famosi nel ruolo di opinionista e poi in varie altre trasmissioni Mediaset, da CR4 – La Repubblica delle Donne ai salotti di Barbara d’Urso. Ancora oggi Alda D’Eusanio ricorda con estrema commozione il periodo difficile che ha fatto seguito al terribile incidente che la vide coinvolta.

ALDA D’EUSANIO: L’INCIDENTE E LE CONSEGUENZE

Di recente Alda D’Eusanio ha ricordato i momenti difficili che fecero seguito al sinistro: “Tu esci di casa e non sai se rientri. Uno scooter mi ha investito, mi ha ucciso perché io poi sono rinata”, ha raccontato ospite di Storie Italiane, come rammenta UnioneSarda.it. Dopo l’incidente che la mandò in coma, il ragazzo che la investì avrebbe voluto incontrarla ma la conduttrice ha sempre rifiutato quell’incontro: “Non ho mai voluto vedere quel ragazzo non perché io non voglia perdonarlo, ma perchè nessuno può cambiare in peggio la vita di un altro solo a causa della fretta”, ha dichiarato. Quello che le è capitato l’ha fatta riflettere anche sul senso profondo della vita: “La vita è una cosa talmente preziosa e delicata, pensi di vivere tutta la vita e invece all’’improvviso sei morta e quando ti riprendi trovi che tutto è cambiato: il tempo, gli amici, la vita”, ha commentato ancora. E proprio una simile disgrazia l’ha aiutata a comprendere chi fossero i veri amici. A causa delle cinque emorragie avute, la ripresa per Alda non è stata affatto semplice anche a causa dei problemi di memoria: “I medici mi chiedevano chi è Garibaldi e io chiedevo se veniva a cena a casa mia”, ha raccontato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA