Incidente stradale Brescia/ Pirata della strada investe passeggino e uccide bimba

- Davide Giancristofaro Alberti

Incidente stradale a Brescia, una bimba di 9 anni è morto dopo essere stata travolta da un pirata della strada, al momento ricercato

incidente brescia passeggino 2020
Gravissimo incidente stradale a Brescia

Terribile incidente stradale avvenuto nelle scorse ore in provincia di Brescia: una bambina è stata falciata e uccisa da un pirata della strada mentre attraversava le strisce pedonali. L’episodio, come riferito dai colleghi di BresciaToday, si è verificato di preciso in quel di Bagnolo Mella, nella serata di ieri: attorno alle ore 23:00 la piccola vittima si trovava in compagnia di mamma, papà, e della sorellina di pochi mesi, lungo viale Italia. All’improvviso è sopraggiunta una Chevrolet monovolume che dopo aver investito la piccola è scappata senza lasciare traccia. Le forze dell’ordine si sono subito messe sulle traccia dell’auto pirata con due pattuglie della polizia di Montichiari e di Iseo, e sono attesi aggiornamenti nel giro di poche ore. Raro infatti che un pirata della strada riesca a rimanere nascosto a lungo, anche perchè con le telecamere presenti in ogni angolo si può risalire facilmente al numero di targa e di conseguenza all’automobilista proprietario.

INCIDENTE STRADALE A BRESCIA: BIMBA DI 9 ANNI UCCISA. RICERCHE IN CORSO

La bambina investita è morta pressochè sul colpo a causa del violentissimo impatto con l’automobile pirata, e solo per puro caso si è salvata la figlia di 5 mesi. Le immagini mostrano infatti le foto del passeggino ribaltato a terra, e fortunatamente la bimba non era al suo interno in quanto durante l’investimento si trovava in braccio a papà dopo che si era messa a piangere. L’auto ha travolto la bimba di 9 anni ma anche la mamma, una donna di 43 anni di origini marocchine, così come il resto della famiglia, che al momento si trova ricoverata presso l’ospedale Civile e non è ancora stata dichiarata fuori pericolo. Il padre è invece rimasto visibilmente sotto choc anche se non ha avuto bisogno di cure. L’automobilista, una volta fermato, verrà arrestato con le gravissime accuse di omicidio stradale, con l’aggiunta di altri reati visto che lo stesso non si è fermato a prestare soccorso: insomma, una vicenda tutt’altro che piacevole dal punto di vista giudiziario.

© RIPRODUZIONE RISERVATA