Incidenti stradali: 18enne centauro morto a Bra/ Tre operai investiti sull’A10

- Davide Giancristofaro Alberti

Incidenti stradali: un ragazzo di 18 anni è morto nella serata di ieri in quel di Bra, in Piemonte, dopo un frontale fra la sua moto e un’auto

Turista investita e uccisa
Ambulanza (LaPresse, 2019)

Sono purtroppo diversi gli incidenti stradali gravi che si sono verificati nelle ultime ore sul suo italiano. Uno dei più drammatici ci giunge senza dubbio dal Piemonte, precisamente da Bra. A morire, un ragazzo di 18 anni, tale A.B., che era a bordo della sua moto. L’episodio si è verificato di preciso nella serata di ieri, domenica 16 febbraio, in via Stura in quel di Cherasco, la fondovalle per Bra. Poco dopo le ore 19:00 il ragazzo si trovava a bordo della sua moto, quando si è scontrato con un’automobile che sopraggiungeva nella direzione opposta. Immediata la richiesta dei soccorsi, e quando gli uomini del 118 sono giunti sul luogo incriminato, il ragazzo si trovava già in condizioni disperate. A quel punto è stato disposto il trasporto via elicottero al CTO di Torino, ma prima che il giovane centauro arrivasse in ospedale è deceduto. Le forze dell’ordine sono al lavoro per ricostruire con esattezza quanto sia accaduto, e al momento non è chiaro di chi siano le responsabilità in questo micidiale frontale.

INCIDENTI STRADALI: TRE OPERAI INVESTITI STAMANE SULL’A10

Altro incidente grave, ma fortunatamente senza alcuna vittima, avvenuto stamane sull’autostrada A10. Attorno alle ore 7:00 di questa mattina, tre operai sarebbero stati travolti da un’automobile lungo il tratto di strada che va da Andora ad Albenga, in Liguria (Provincia di Savona). Lo scontro è avvenuto di preciso al chilometro 83 del tratto stradale in questione, e sul posto si sono fiondati gli uomini del soccorso, con diverse automobili. Fortunatamente i tre operai investiti sono risultati essere feriti in maniera non grave, e sono stati successivamente ricoverati in codice giallo presso l’ospedale Santa Corona di Pietra Ligure. Non è ben chiaro cosa sia accaduto, e non è da escludere che l’automobilista abbia avuto un colpo di sonno, o magari un malore. Un’altra possibile causa potrebbe essere la distrazione: le forze dell’ordine sono al lavoro per ricostruire l’esatta dinamica dei fatti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA