INDUSTRIA/ Nestlé educa i bambini (dalla colazione) a una corretta alimentazione

- Manuela Falchero

Il gruppo lancia il progetto Buongiorno con Nutripiatto che offre in modo giocoso consigli e ricette per il pasto più importante della giornata

Colazione Bambino Pixabay1280 640x300
Foto di StockSnap da Pixabay

Il mantra lo conosciamo tutti: la colazione è il pasto più importante della giornata. Eppure questo momento fondamentale viene spesso trascurato, talvolta del tutto dimenticato. Da una ricerca commissionata da Nestlé a Toluna emerge infatti che solo 1 genitore su 3 prepara la colazione insieme ai propri figli e che il tempo dedicato dal 71% dei bambini al pasto del mattino, nei giorni feriali, è di massimo 15 minuti.

Una sottovalutazione da evitare, considerate le proprietà di questo pasto. “La letteratura scientifica – afferma Laura De Gara, Presidente del Corso di Laurea Magistrale in Scienze dell’Alimentazione e della Nutrizione Umana dell’Università Campus Bio-Medico di Roma – è ricchissima di evidenze sull’importanza di una colazione adeguata dal punto di vista nutrizionale per lo sviluppo sano del bambino. E questo non solo in relazione agli aspetti fisiologici – è per esempio fondamentale per contrastare sovrappeso e obesità infantili -, ma anche a quelli relativi alle capacità cognitive dei piccoli. Come scienziati dell’alimentazione e formatori di professionisti esperti in nutrizione siamo quindi convinti che un bambino che impara a mangiare correttamente diventerà un adulto che cresce e invecchia in maniera più sana”.

E da qui prende le mosse la decisione di Nestlé di lanciare “Buongiorno con Nutripiatto”, la nuova edizione completamente dedicata al primo pasto della giornata del progetto Nutripiatto, che dalla sua nascita nel 2018 ha già sensibilizzato 500.000 bambini a un’alimentazione sana ed equilibrata. L’iniziativa, sviluppata insieme agli esperti dell’Università Campus Bio-Medico di Roma, raccoglie dunque tutte le informazioni più utili su uno dei pasti più importanti della giornata, con l’obiettivo di restituirgli il valore e il tempo necessari, evitando di consumarlo di fretta, come spesso accade.

Il progetto si compone, in particolare, di una guida e di una tovaglietta “interattiva”, entrambi scaricabili gratuitamente sul sito www.nutripiatto.nestle.it. Nella prima, oltre a una serie di utili informazioni relative alla composizione ottimale della colazione, vengono presentate 15 ricette tutte facilmente alternabili alle più classiche colazioni e tutte bilanciate per ciascun gruppo di alimenti nelle diverse fasce di età dai 4 ai 12 anni. Le proposte segnalate uniscono gusto, benessere, varietà e creatività.

Qualche esempio? La “fettamisù” con yogurt, fette biscottate integrali, frutta e cacao amaro. O ancora il “toast golosone” da preparare con pane integrale, ricotta e frutta. Tutte valide alternative alla tradizionale combinazione di latte e biscotti che pure, secondo una ricerca Nestlé/Toluna, si colloca sempre in cima alla lista degli alimenti consumati dai bambini a colazione, seguita da latte e cereali. Nuove varianti, dunque, che peraltro sembrano rispondere a una certa propensione al cambiamento emersa durante il primo lockdown.

La tovaglietta mostra invece in maniera semplice e immediata la composizione della prima colazione, che dovrebbe prevedere cereali, meglio se integrali, prodotti lattiero-caseari o altre fonti proteiche e frutta, senza dimenticarsi l’importanza della corretta idratazione già dal mattino. I disegni sono concepiti per spronare i bambini a riempire tutti gli spazi dedicati ai gruppi di alimenti con i diversi ingredienti che andranno poi assemblati, insieme ai genitori, per prepararsi al momento del consumo.

Il progetto Nutripiatto rientra in Nestlé for Healthier Kids, il programma internazionale che promuove la corretta nutrizione con l’ambizione di aiutare 50 milioni di bambini a vivere in modo più sano entro il 2030.

— — — —

Abbiamo bisogno del tuo contributo per continuare a fornirti una informazione di qualità e indipendente.

SOSTIENICI. DONA ORA CLICCANDO QUI

© RIPRODUZIONE RISERVATA