Infortunio Pavoletti: out 3 mesi/ Cagliari, lesione crociato e menisco “Che batosta!”

- Silvana Palazzo

Infortunio Pavoletti: fuori almeno 3 mesi, potrebbe tornare nel 2020. Lesione del crociato e del menisco per l’attaccante del Cagliari: “Che batosta!”, ha scritto su Instagram

Pavoletti Cagliari
Pavoletti, Cagliari (repertorio LaPresse)

Infortunio Pavoletti e Cagliari in ansia. L’attaccante si è fatto male nella partita con il Brescia e dall’infermeria non arrivano buone notizie. Il rischio è di restare fuori dal campo di gioco almeno tre mesi, e questo secondo le ipotesi più ottimiste. Considerando la diagnosi, il rischio è che il 2019 sia finito qui per Leonardo Pavoletti. Si parla di una lesione del legamento crociato anteriore con interessamento del menisco esterno per il calciatore. La conferma è arrivata dal Cagliari attraverso una nota ufficiale. E così si spiega l’intervento del club sardo sul calciomercato. La società ha infatti deciso di investire su Simeone per rinforzare l’attacco. Un innesto più che mai importante, dunque, considerando l’entità dell’infortunio di Pavoletti. Ma così si spiega anche l’arrivo di Olsen dopo l’infortunio di Cragno. Il problema alla spalla del portiere è monitorato da settimane, ma il rischio che debba operarsi aumenta.

CAGLIARI, INFORTUNIO PAVOLETTI: “CHE BATOSTA!”

«Il calciatore Leonardo Pavoletti ha svolto questo pomeriggio ulteriori controlli a seguito dell’infortunio rimediato in occasione della gara Cagliari-Brescia». Comincia così il comunicato del club sardo in merito all’infortunio del suo attaccante. «Gli esami strumentali, eseguiti presso la casa di cura polispecialistica Sant’Elena di Quartu, hanno evidenziato una lesione del legamento crociato anteriore e del menisco esterno del ginocchio sinistro». Amarezza nelle parole dell’attaccante, che ha mandato un messaggio ai tifosi via Instagram. «Il campo che mi ha regalato tantissime emozioni questa volta mi fa assaporare un infortunio amaro». Ma Pavoletti già non vede l’ora di tornare. «Anche se per ora è una bella batosta, per come è avvenuta e per le sensazioni che mi ha dato… sarà sempre una goccia amara in un mare di soddisfazioni!». Infine, una promessa: «Ci vediamo presto in campo».



© RIPRODUZIONE RISERVATA