Infortunio Sofia Goggia/ L’azzurra: “Ho finito le lacrime, ora serve coraggio”

- Michela Colombo

Infortunio Sofia Goggia: l’azzurra tramite i social racconta del dolore provato a Garmisch ma anche di coraggio e di voglia di ripartire dopo l’ennesimo stop.

Discesa Goggia super-G
Diretta discesa: Sofia Goggia (LaPresse)

INFORTUNIO SOFIA GOGGIA: IL MESSAGGIO AI FAN TRAMITE I SOCIAL

A meno 48 ore dal terribile infortunio, Sofia Goggia torna a parlare ai tifosi, tramite i social, dove la sciatrice non nasconde il dolore e la profonda tristezza per quanto occorso solo domenica pomeriggio sulla neve di Garmisch, ma pure, da vera campionessa, parla anche di coraggio e di nuovi obbiettivi. Per la bergamasca, che ha appena subito la frattura del piatto tibiale laterale del ginocchio destro, si tratta di un gravissimo stop, l’ennesimo e forse ancor più doloroso se ricordiamo che significa la fine della sua stagione per la Coppa del mondo di sci e di conseguenza anche all’assenza ai Mondiali di Cortina, previsti solo tra pochi giorni, di cui era anche ambassador. Il dolore per quanto perso in quella maledetta discesa di Garmisch è dunque veramente grande per un’atleta del suo calibro, protagonista di una prima parte di stagione veramente incredibile: “Dopo trenta ore ho finito le lacrime ma il tremendo dolore, misto all’enorme dispiacere, rimane dentro di me fortissimo, assieme a un cuore che continua a dimenarsi, urlando e gridando tacitamente. Sono le urla e quella sensazione di impotenza a bordo pista quando ho capito che la stagione era finita, la nostalgia delle cose che se ne vanno provata mentre scendevo in motoslitta”. Ma per Sofia Goggia non c’è solo la profonda amarezza per questo drammatico infortunio: c’è anche, come scrive la stessa azzurra “ l’amore delle mie compagne quando mi hanno circondata in un sincero abbraccio di gruppo” e sicuramente tanta voglia di ripartire e di guardare già altro a questo stop, l’ennesimo nella carriera della campionessa olimpica.

INFORTUNIO SOFIA GOGGIA, L’AZZURRA: “SERVE CORAGGIO ORA”

Se dunque con questo nuovo infortunio (che la terrà fuori dai giochi per almeno 45 giorni) la stagione di Sofia Goggia è già terminata, prima ancora di raggiungere il suo apice (tante erano le speranza per leI di medaglie ai prossimi Mondiali di Cortina), da vera campionessa, per la bergamasca, dopo lo sconforto è già tempo di guardare in avanti, fedele al suo motto “Only the Brave” (Solo i coraggiosi). E lo dice già la stessa olimpionica nel medesimo post, che ha suscitato grande commozione i tutti i suoi fan e compagne e amici (che da Marta Bassino a Michela Moioli non hanno mancato di supportare l’azzurra anche tramite i social) “È solo guardando in là, alzando lo sguardo, focalizzando le cose oltre la nostra visuale che si può vivere”. E ancora: “Per ripartire. Per continuare imperterrita nel percorso. Per andare avanti. Perché bisogna farlo. Ci vuole coraggio, e ora è necessario metterlo in campo”. E infine una postilla che ben racconta la voglia di Sofia Goggia di tornare a splendere: un post scriptum che cita la muraglia cinese, simbolo delle prossime Olimpiadi Invernali previste a Pechino nel 2022, obbiettivo già messo nel mirino dalla sciatrice azzurra, che non vediamo l’ora di riabbracciare.

IL POST SU INSTAGRAM DI SOFIA GOGGIA

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Sofia Goggia (@iamsofiagoggia)



© RIPRODUZIONE RISERVATA