INSTAGRAM DOWN, PERCHE’ NON FUNZIONA?/ E’ ironia sui social “Fatti aiutare tesoro”

- Emanuela Longo

Instagram down, e sui social è boom di segnalazioni, alcune delle quali esilaranti

instagram down
Instagram Down, perché non funziona?

Quella di ieri è stata senza dubbio una giornata turbolenta per i naviganti del web e gli utilizzatori dei social, visto che si è verificato un cosiddetto Instagram Down e nel contempo un Vodafone Down. Dalle ore 23:30 circa di ieri sera, fino alla notte passata, il social fotografico del caro Zuckerberg è stato inutilizzabile, gettando nello sconforto coloro che volevano pubblicare nuovi scatti estivi, o semplicemente controllare il proprio feed. A situazione risolta è stato comunicato di aver “completamente recuperato” scusandosi per il disservizio, ma sono ancora diversi gli utenti a cui risulta inaccessibile Instagram, soprattutto oltre i confini, compresi Stati Uniti, Regno Unito e Asia. Come spesso e volentieri accade, numerose sono state le segnalazioni su Twitter, che a differenza del cugino delle foto non va praticamente mai in “down”, con alcuni tweet a dir poco esilaranti. Diversi hanno infatti pubblicato immagini divertenti con a corredo didascalie del tipo “quando la Vodafone e instagram decidono di andare in down nello stesso giorno”. Un altro invece ha pubblicato un video di Malgioglio che dice “tesoro fatti aiutare”, con il commento “Twitter a Instagram dopo il terzo down da inizio 2019”. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

INSTAGRAM DOWN, PERCHE’ NON FUNZIONA

Una serata e una nottata di passione quelle vissute ieri dagli utenti di Instagram. In Italia e non solo, il noto social network fotografico è stato down per diverse ore, facendo registrare una serie di disservizi come l’impossibilità di accedervi e il mancato aggiornamento del feed. La situazione è stata monitorata con costanza grazie anche al noto sito down detector, che registra appunto tutti i malfunzionamenti dei principali siti web e delle applicazioni più note, e solamente dopo l’una di notte ha iniziato a tornare lentamente alla normalità. Questa mattina il problema sembrerebbe essere completamente superato, facendo tirare un sospiro di sollievo ai numerosi utenti social che temevano quanto accaduto a metà marzo scorso, quando tutte le piattaforme di Zuckerberg, leggasi appunto Instagram ma anche Facebook e WhatsApp, sono state instabili per una decina di ore. La cosa certa è che l’hashtag #InstagramDown è andato in tendenza ieri su Twitter, unendosi ad un altro hashtag riguardante un disservizio, leggasi #VodafoneDown. Nel primo pomeriggio di ieri anche la connessione del gestore rosso è stata a dir poco ballerina, sia da fisso che da mobile, tornando poi alla normalità solo in serata. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

INSTAGRAM DOWN: NOTTE DI PASSIONE IN ITALIA

Dopo i disagi delle scorse ore, è Instagram down in tutta Italia ma non solo: su Down Detector le segnalazioni hanno subito un’impennata negli ultimi minuti. Utenti da ogni parte del mondo stanno rendendo noto il malfunzionamento dell’applicazione: dalla Grecia agli Stati Uniti, passando per Inghilterra e Australia, tutti pongono la domanda «perché non funziona?». Difficile capire cosa stia succedendo, ciò che è certo è che è impossibile accedere a Instagram: in precedenza vi abbiamo parlato dei possibili problemi legati al nuovo logaritmo, ma potrebbe anche trattarsi di un altro malfunzionamento. Dopo i casi di aprile e di maggio, altro caso di Instagram down e, come da tradizione, è subito scattata la corsa su Twitter per capire cosa accade e per condividere il blackout dell’app: «Quando instagram smette di funzionare, allora vai su twitter per accertati che non sia un problema di connessione», «Quando Instagram non funziona, ecco Twitter che ci salva la vita.», «3 minuti che non funziona instagram è io già mi chiedo cosa ne sarà della mia vita». Ovviamente l’hashtag #instagramdown è già nei trend: attesi aggiornamenti nel corso delle prossime ore. (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

INSTAGRAM DOWN OGGI IN ITALIA, COLPA DELL’ALGORITMO?

Non solo Vodafone down ma anche Instagram down oggi, seppur non nelle medesime proporzioni. E non è del tutto escluso che i disservizi registrati in riferimento al noto operatore telefonico non possano coincidere con quelli relativi alla celebre app che permette a milioni di utenti nel mondo di condividere foto, video e dirette tramite le apposite Stories. Le maggiori segnalazioni hanno a che fare oggi soprattutto con problematiche legate al log-in, sempre più frequenti tra gli utenti dell’app che incorrono spesso in malfunzionamenti che non permettono di portare correttamente a termine l’accesso al proprio profilo. In tanti hanno segnalato un vero e proprio blocco che sembra avere a che fare con le nuove regole di Instagram. Secondo i beninformati pare che sia di recente cambiato l’algoritmo della nota app al fine di tutelare la comunità di Instagram bloccando in pare i profili troppo “aggressivi” e che abuserebbero di azioni come “like” e followers. Tuttavia, alcuni utenti che sono andati incontro allo strano blocco sull’app, non hanno invece riscontrato problematiche da web.

INSTAGRAM DOWN: PROBLEMA CIRCOSCRITTO IN ITALIA

Il down di Instagram oggi riguarda una buona fetta di pubblico (circa il 36%) che ha segnalato malfunzionamenti in merito alla versione web dell’app. Non si tratta certamente di segnalazioni come quelle che hanno riguardato nel primo pomeriggio odierno Vodafone, già protagonista di un precedente down di grandi proporzioni solo due giorni fa, ma ad ogni modo qualche centinaio di utenti appassionati di questo social e che proprio non possono fare a meno di sfogliare gli scatti dei propri contatti o sbirciare tra le storie dei propri personaggi preferiti, si sono trovati di fronte ad un disservizio. Tramite il sito Downdetector è possibile anche concentrare le zone in Italia in cui si sono evidenziati i principali malfunzionamenti legati all’app: a Milano il numero maggiori di disagi, seguiti poi da Bari, Roma e Napoli, cin qualche segnalazione sporadica nel resto del Paese, da Torino a Ravenna, scendendo fino a Palermo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA