Orbassano, 19enne incinta investita: la bimba si salva/ “Traumi a tutti gli organi”

- Emanuela Longo

Traumi a tutti gli organi per la bimba nata ieri dopo che sua mamma è stata investita da un’auto pirata

Cto di Torino
Cto di Torino, immagini di repertorio (LaPresse, 2019)

Sono molti a gridare al miracolo presso l’ospedale Cto di Torino, dopo che una donna incinta è stata investita, ed ha in seguito partorito. Una ragazza di soli 19 anni è stata travolta ad Orbassano, nel torinese, da un’auto pirata che non si è fermata a soccorrere la giovane. Trasportata d’urgenza in ospedale, anche perché in dolce attesa, poco dopo ha partorito, con la piccola Sofia che è incredibilmente venuta al mondo. Le sue condizioni fisiche sono in leggero miglioramento, anche se la piccola non è ancora fuori pericolo, come ha spiegato chiaramente il primario di neonatologia del Sant’Anna di Torino, Daniele Farina: «Ha iniziato a succhiare – le sue parole – possiamo considerarlo un piccolo miglioramento ma è presto per sbilanciarsi». Sofia pesa 3.3 chilogrammi ed è nata con qualche giorno d’anticipo, visto che il suo parto era previsto inizialmente per il 4 giugno. L’investimento le ha però causato una serie di traumi a numerosi organi: «Siamo di fronte a una sofferenza multipla – ha proseguito il primario – al rene, al fegato e al polmone. Dobbiamo vedere come risponderà al trattamento, e poi faremo una valutazione. Le condizioni sono gravissime e per escludere il pericolo di vita bisogna aspettare almeno tre o quattro giorni. Per il futuro neurologico della minore ci vorrà più tempo. Noi stiamo facendo di tutto per salvarla». La mamma ha invece subito la frattura di una clavicola ed è giunta in ospedale in evidente stato di choc. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

ORBASSANO, 19ENNE INCINTA INVESTITA: LA BIMBA SI SALVA

Migliorano leggermente le condizioni fisiche della piccolissima neonata venuta al mondo dopo che la mamma è stata investita da un’auto pirata in quel di Orbassano, in provincia di Torino. Come riferisce la trasmissione di Rai Uno, La Vita in diretta, la bimba ha aperto gli occhi, anche se è ancora troppo presto dire che la stessa sia fuori pericolo, e i medici hanno fatto sapere che bisognerà aspettare i prossimo tre/quattro giorni, indicativamente attorno a lunedì/martedì. Come ricorda l’inviata del programma Rai, è stata fondamentale la tempestività con cui i medici dell’ospedale Sant’Anna di Torino hanno agito, allestendo una sala operatoria d’emergenza, e operando appunto la madre sotto choc che ha poi partorito. Il programma ha sentito anche Marius, il papà della piccola e compagno della donna investita, che ha spiegato di voler solo concentrarsi sulla figlia e la compagna, e di aspettare che le loro condizioni migliorino. Il ragazzo si è poi lasciato andare anche ad un piccolo sfogo, domandandosi come si possa investire una donna incinta senza fermarsi. La polizia municipale di Orbassano sta visionando le telecamere di sorveglianza della zona, ma non si riesce ad individuare la targa dell’auto, una Fiat modello Stilo station wagon di colore nero, che procedeva in direzione Torino sulla provinciale 6. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

ORBASSANO, 19ENNE INCINTA INVESTITA

Restano gravi le condizioni della piccola Sofia, la bimba nata ieri d’urgenza dopo che la madre 19enne è stata investita ad Orbassano. Come riporta Il Fatto Quotidiano, il primario di neonatologia dell’ospedale Sant’Anna di Torino ha sottolineato: «Anche se rispetto a giovedì ci sono due segni di miglioramento: ha aperto gli occhi e ha iniziato a succhiare. Per escludere il pericolo di vita bisogna aspettare ancora 3 o 4 giorni». La madre è stata trasferita al Sant’Anna per poter stare vicina alla sua piccola, mentre continua la ricerca dell’automobilista pirata, fuggito dopo l’investimento. Sui danni causati dall’incidente, il primario ha commentato: «Non è stato il trauma diretto ad aver leso il feto ma, in conseguenza al trauma subito dalla madre, è diminuito il sangue all’interno dell’utero e il feto ha avuto carenza di ossigeno. La bimba è ancora viva grazie alla tempestività con cui si è agito». (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

ORE DECISIVE PER LA PICCOLA SOFIA

La bambina della 19enne incinta investita questa mattina a Orbassano è grave e resta in prognosi riservata. Lo riporta “La Repubblica”, sottolineando come la piccola Sofia, questo il nome della piccola data alla luce nel pomeriggio con un parto cesareo, sta subendo un trattamento di ipotermia ed è ricoverata nel reparto di terapia intensiva neonata ospedaliera, diretta dal dottor Daniele Farina. Per lei le prossime ore saranno decisive. Fuori pericolo è invece la ragazza investita questa mattina da un pirata della strada che si è poi dato alla fuga: la 19enne, residente nella frazione Tetti Francesi di Rivalta, ha riportato una frattura alla clavicola e diverse ferite al volto ma le sue condizioni non destano preoccupazioni. La neo-mamma sarà trasferita all’ospedale Sant’Anna nella speranza di poter presto riabbracciare la sua bambina. (agg. di Dario D’angelo)

MAMMA INCINTA INVESTITA

Dramma oggi a Orbassano, in provincia di Torino, dove una giovane 19enne incinta all’ottavo mese è stata investita mentre attraversava le strisce pedonali da un pirata della strada. La donna, come spiega Corriere.it, si trovava insieme al marito al momento dell’incidente. Allertato il 118 è stata trasportata d’urgenza in elisoccorso all’ospedale Cto. Alla luce dei risultati del tracciato, i medici hanno deciso di procedere con un cesareo d’urgenza ma le condizioni della bimba neonata sembrano essere molto critiche. In merito all’incidente, alla scena avrebbe assistito più di un testimone. Il pirata della strada che ha investito la 19enne all’uscita di un supermercato, sarebbe un uomo giovane, a bordo di una Fiat Stilo grigia che proveniva da Rivoli. Dopo aver travolto la giovane madre, evitando di poco il marito, sarebbe fuggito verso Pinerolo. La polizia municipale sta ora dando la caccia all’uomo mentre i vigili sono a caccia di testimoni in grado di fornire dettagli utili.

INVESTE 19ENNE INCINTA: BIMBA IN CONDIZIONI CRITICHE

L’incidente nel quale è stata coinvolta la 19enne incinta all’ottavo mese è avvenuto questa mattina intorno alle 12.20. La polizia di Orbassano da allora è sulle tracce del pirata della strada e a tal fine ha lanciato un appello alla popolazione affinché chiunque abbia visto possa rivolgersi alle forze dell’ordine. A quell’ora, la rotatoria poco distante dal luogo dell’incidente era particolarmente trafficata anche per via della presenza di un supermercato vicino. Per la prima volta, sottolinea Corriere.it, una equipe ginecologica del Sant’Anna si è recata “in trasferta immediata” all’ospedale Cto per eseguire il tracciato dal quale è però emerso che il feto era in sofferenza a causa dell’impatto subito. Per questo si è optato per un cesareo d’urgenza e alle 16 è nata la piccola Sofia, di 3,3 kg. A causa dei traumi subiti è stata trasferita nel reparto di terapia intensiva e le sue condizioni sono state definite molto critiche e delicate. La madre, invece, a parte una frattura alla clavicola ed un taglio al sopracciglio sta bene e verrà presto trasferita al Sant’Anna dove si trova la bimba.

© RIPRODUZIONE RISERVATA