Iran, tv censura guardalinee di Tottenham Man United/ Perché la donna è in calzoncini

- Michela Colombo

Tv iraniana censura guardalinee donna in Tottenham Manchester United: fermo immagini dello stadio per non fa vedere le gambe scoperte dell’arbitro

sian massey ellis arbitro lapresse 2021 640x300
Tv Iraniana censura Premier league - La guardalinee Sian Massey-Ellis (LaPresse)

Domenica scorsa è andata in scena la partita di Premier league tra Tottenham e Manchester United, ma i fan iraniani hanno visto ben poco di quanto occorso a Londra, visto che la tv nazionale ha deciso di censurare ampiamente il match di calcio perchè in campo vi era una guardalinee donna, in tenuta ufficiale e dunque con i calzoncini corti, che le scoprivano le gambe. La notizia ci arriva dall’Inghilterra e subito ha destato il giusto scandalo per la forte censura della tv iraniana nei confronti di Sian Massey Ellis, arbitro tra i più apprezzati del primo campionato inglese, che pure aveva il ruolo di guardalinea nel match sopra citato. Secondo quanto riportato da fonti inglesi, pare che la tv iraniana abbia censurato la partita anche più di “100 volte” per evitare di mandare in onda le immagini della giacchetta nera, con le gambe scoperte.

Il pubblico della Repubblica islamica non doveva vedere la donna arbitro e ogni volta che l’azione sportiva era ai piedi di Sian Massey Ellis, la tv iraniana staccava dall’azione per mostrare dei fermo immagine dei vicoli di Londra, nelle vicinanze dello stadio.

TV IRANIANA CENSURA: NEL 2018 FU LA LA LUPA DELLA ROMA

Va pur detto che questa non è la prima volta che la tv iraniana interviene censurando una partita di calcio europeo. Già nel 2018 ricordiamo che durante la partita di Champions League tra Roma e Barcellona, il terzo canale nazionale offrì immagini solo sgranate dello stemma giallorosso, per non vare vedere al pubblico i capezzoli della lupa che allattava Romolo e Remo. Anche allora le polemiche scatenate dalla vicenda furono roventi, ma la pressione internazionale non fece cambiare le regole in tema di censura, nel paese iraniano.

Ricordiamo poi che è solo dal 2019 che in Iran le donne possono andare allo stadio: allora era stata la Fifa ha mettere pressione al governo, minacciando di sospendere la nazionale se il divieto non fosse stato eliminato.



© RIPRODUZIONE RISERVATA