IRMA TESTA-CAROLINE VEYRE, QUARTI BOXE/ Trionfo per 5-0: azzurra nella storia!

- Claudio Franceschini

Irma Testa, quarti boxe pesi piuma Olimpiadi Tokyo 2020 vs Caroline Veyre: diretta live e risultato del match, sarà già medaglia in caso di vittoria non esistendo la finale per il bronzo.

Irma Testa
Diretta Irma Testa, boxe pesi piuma Olimpiadi Tokyo 2020 (da Facebook)

IRMA TESTA QUARTI PESI PIUMA OLIMPIADI TOKYO 2020: AZZURRA VINCE E VOLA IN FINALE!

Irma Testa è già nella leggenda: la pugile azzurra nella notte italiana per i quarti di finale ha superato 5-0 ai punti la canadese Caroline Veyre e dunque accederà alle semifinale per la boxe nella categoria dei 54-57 kg femminili alle Olimpiadi di Tokyo 2020. Grazie a questo trionfo occorso per 30-27, 30-26, 29-28, 29-29, 29-28 contro la canadese, per l’italia è dunque medaglia sicura (la prima per la boxe al femminile), ma arrivati a questo punto è lecito sognare quella del metallo più prezioso. Pure lo scopriremo solo sabato 31 luglio, quando alle prime ore del mattino Testa salirà sul ring per affrontare la filippina Nesthy Petecio: in caso di sconfitta sarà comunque medaglia di bronzo pesantissima per la campana, protagonista fin qui di un percorso veramente eccezionale. (agg Michela Colombo)

CONTRO CAROLINE VEYRE

Irma Testa affronta i quarti di finale della boxe nel torneo dei pesi piuma, alle Olimpiadi Tokyo 2020: appuntamento alle ore 4:15 di mercoledì 28 luglio, dunque ci attende un’altra levataccia ma per la quale potrebbe valere la pena, perché il match contro la canadese Caroline Veyre potrebbe consegnarle l’accesso in zona medaglia. La categoria come detto è quella dei pesi piuma, dunque 54-57 Kg; Irma Testa ha già superato due turni per arrivare fino a qui, e possiamo dire subito che, vada come vada, non tornerà sul ring oggi.

Infatti il programma della boxe alle Olimpiadi Tokyo 2020 prevede che le semifinali siano sabato 31 agosto, con finale martedì 3 agosto. Bisogna anche specificare che nel pugilato il match per il bronzo non esiste: se vincerà contro la Veyre, la Testa sarà già certa di aver messo al collo una medaglia, sperando poi che sia quella d’oro. Dunque non vediamo l’ora di scoprire cosa succederà nella diretta di Irma Testa per i quarti boxe nei pesi piuma, alle Olimpiadi Tokyo 2020 speriamo in un’altra grande impresa.

COME VEDERE IN DIRETTA STREAMING E TV IRMA TESTA VS CAROLINE VEYRE?

Irma Testa vs Caroline Veyre come tutte le Olimpiadi Tokyo 2020, potrebbe essere coperta dalla Rai tramite i canali Rai Due, Rai Sport e Rai Sport+ della televisione di stato che trasmetterà 200 ore in diretta, scegliendo di volta in volta le discipline e i momenti da seguire. La Rai non dovrebbe avere un servizio di diretta streaming video, che sarà invece affidato a Discovery +: la piattaforma è di fatto quella che trasmette integralmente le Olimpiadi 2020 Tokyo, sarà necessario un abbonamento che è incluso nel pacchetto per i clienti Amazon Prime e Eurosport Player. A questo proposito gli abbonati DAZN potranno servirsi del portale per seguire i canali di Eurosport.

IL PERCORSO DI IRMA TESTA ALLE OLIMPIADI

Possiamo dire che il match di Irma Testa nei quarti dei pesi piuma boxe, alle Olimpiadi Tokyo 2020, è una sorta di sfida generazionale: l’atleta di Torre Annunziata infatti deve ancora compiere 24 anni, mentre Caroline Veyre ne farà 33 a ottobre. Campionessa europea nel 2019, Irma Testa ha iniziato il torneo di boxe alle Olimpiadi dal primo turno: sconfitta per 4-1 Liudmila Vorontsova che gareggiava per il Comitato Olimpico Russo, poi come un tornado la partenopea si è abbattuta sull’irlandese Michaela Walsh schiantandola con un netto 5-0, e guadagnando appunto i quarti. La Veyre invece è partita dagli ottavi, essendo una delle testa di serie del tabellone: ha incrociato la croata Nikolina Cacic (5-0 alla statunitense Yarisel Ramirez) e l’ha battuta mettendo a segno 5 punti. Il match è difficile, ma non impossibile: sarà davvero interessante scoprire cosa riuscirà a fare Irma Testa, su di lei l’Italia ha comunque grandi aspettative e dunque non ci resta che aspettare una sua eventuale vittoria, che sarebbe una medaglia certa per la nostra spedizione alle Olimpiadi Tokyo 2020.



© RIPRODUZIONE RISERVATA