Ischia, Nicoletta è morta/ La cagnetta vegliava da 10 anni la tomba del padrone

- Matteo Fantozzi

Ischia, Nicoletta è morta: la cagnolina si è spenta dopo che per dieci anni si era presentata per vegliare sulla tomba del padrone, dimostrando una fedeltà davvero incredibile.

cane 2019 facebook
Ischia, Nicoletta è morta

Nicoletta è morta, una cagnolina che aveva commosso tutti perché da 10 anni vegliava la tomba del padrone. A Ischia la conoscevano tutti perché era sempre davanti alla tomba di chi l’aveva accudita per anni, nel cimitero di Panza. Soffriva da tumore da molto tempo, ma nonostante questo non aveva mai tradito chi l’aveva sempre coccolata, regalandole la gioia di vivere. L’uomo era morto il 29 gennaio del 2009 e la piccola Nicoletta, una meticcetta, aspettava con ansia il suo ritorno. È così che Enrico Mattera, gestore di un hotel nelle vicinanze, le ha voluto dedicare un post su Facebook: “Nicoletta ha smesso di reggere il peso dei suoi anni e se n’è andata. Qui siamo tutti addolorati per la sua perdita. La compagnia e la dolcezza che la contraddistingueva rimarranno insostituibili. Quando l’ho vista l’ultima volta ho capito che era pronta, pronta per raggiungere il suo padrone che non aveva mai abbandonato. Sarà contenta ora di poter stare nuovamente con lui e troverà una vita senza dolori e solitudine”.

Ischia, Nicoletta è morta: una storia che ricorda Hachiko

La storia di Nicoletta, cagnolina morta vegliando la tomba del padrone, ricorda un film che commosse tutto il mondo Hachiko – Il tuo migliore amico. La pellicola di Lasse Hallström era ispirata a una storia vera quella del cane che appunto gli dà il titolo. Il cane di razza Akita divenne famoso per la fedeltà nei confronti del padrone il professor Hidesaburo Ueno. questo morì improvvisamente e per quasi dieci anni il cane si recò tutti i giorni ad aspettarlo alla stazione di Shibuya dove questo abitualmente scendeva di ritorno dal lavoro. Una storia che ebbe un grande ritorno in tutto il mondo, tanto da far diventare l’Akita il simbolo della fedeltà. La storia di Nicoletta è davvero molto simile e dimostra come i nostri amici a quattro zampe abbiano sicuramente qualcosa in più di noi. La mancanza della parola infatti non ha mai fermato questi splendidi animali nella dimostrazione del loro amore.



© RIPRODUZIONE RISERVATA