Italia Belgio/ Gli azzurri in ginocchio ma solo per solidarietà ai Diavoli Rossi

- Mauro Mantegazza

In Italia Belgio vedremo gli azzurri in ginocchio “per solidarietà” agli avversari, che si inginocchiano a ogni partita di questi Europei 2020.

Italia ginocchio Black Lives Matter
Gli azzurri in parte inginocchiati prima di Italia Galles

Prima del fischio d’inizio di Italia Belgio, quarto di finale degli Europei 2020, dovremmo vedere gli azzurri in ginocchio, secondo quanto era già stato anticipato da Giorgio Chiellini prima di Italia Austria: se gli avversari s’inginocchiano per omaggiare il movimento Black Lives Matter lo facciamo anche noi, altrimenti no. Lo ha ribadito il responsabile della comunicazione Figc, Paolo Corbi, durante la conferenza stampa di Matteo Pessina a Coverciano: “La linea della squadra è quella che ha spiegato Chiellini l’altra sera. Il contrasto al razzismo sarà messo in atto attraverso altre iniziative che la squadra condividerà con la Federazione. La scelta è quella di inginocchiarsi per rispetto nei confronti di chi lo farà, come nel caso del Belgio”. Dunque, con ogni probabilità, il quarto di finale Italia Belgio sarà preceduto da un gesto diventato ormai famoso in tutto il mondo in segno di adesione alla campagna contro le violenze e gli abusi razzisti. Anche prima di Belgio Portogallo infatti i Diavoli Rossi si sono inginocchiati prima del calcio d’inizio: venerdì sera dovrebbero fare lo stesso a Monaco di Baviera.

ITALIA BELGIO: AZZURRI IN GINOCCHIO MA…

Una cosa è certa: il Belgio ha le idee chiare, l’Italia no. Contro il Galles nella terza partita della fase a gironi si erano inginocchiati solo Pessina, Toloi, Emerson, Belotti e Bernardeschi. Si era detto che mezza squadra in piedi e l’altra metà in ginocchio fosse stato poco dignitoso, ma forse era meglio lasciare la scelta a ciascuno come era stato appunto quel pomeriggio a Roma. In seguito invece è cominciato un balletto, questo sì poco dignitoso: l’Austria non si inginocchia e allora Italia a sua volta tutta in piedi sabato sera a Wembley negli ottavi di finale; il Belgio si inginocchia e allora lo farà pure l’Italia venerdì sera all’Allianz Arena di Monaco di Baviera. Azzurri come Ponzio Pilato, potremmo dire: fanno decidere agli altri e seguono la decisione; con la conseguenza che venerdì si metteranno in ginocchio “per solidarietà” ai colleghi e non direttamente come gesto contro il razzismo. Se ci consentite di esprimere la nostra personale opinione, riteniamo che la scelta migliore sia stata quella contro il Galles: libertà di scelta individuale, chi vuole si inginocchia e chi non vuole farlo resta in piedi. Adesso invece assistiamo a un balletto che ci convince poco…



© RIPRODUZIONE RISERVATA