Italia si qualifica se/ Azzurri agli spareggi (risultati utili, Mondiali 2022)

- Mauro Mantegazza

Italia si qualifica ai Mondiali 2022 se… Scopriamo quali sono i risultati utili e le combinazioni possibili contro l’Irlanda del Nord per arrivare primi ed evitare gli spareggi

Mancini Italia
Roberto Mancini, c.t. Italia

ITALIA SI QUALIFICA AI MONDIALI 2022 SE… AZZURRI AGLI SPAREGGI

L’Italia si qualificherà ai Mondiali 2022? Serviranno purtroppo i play off di marzo per capirlo, visto che gli azzurri non sono riusciti a superare a Belfast l’Irlanda del Nord, mentre la Svizzera a Lucerna è riuscita a dilagare contro la Bulgaria con un perentorio 4-0. All’Italia sarebbero serviti 3 gol per ottenere la qualificazione diretta in Qatar ma tutti i discorsi sulla differenza reti sono caduti con lo 0-0 degli uomini di Mancini contro una coriacea Irlanda del Nord, che ha avuto però buon gioco di fronte a un’Italia che, già non brillante, ha perso completamente le energie nella ripresa. (agg. di Fabio Belli)

ITALIA SI QUALIFICA AI MONDIALI 2022 SE… SVIZZERA SUL 2-0!

Se l’Italia si qualificherà ai Mondiali 2022 si capirà al 90′ ma la situazione si fa difficile sul micidiale 1-2 degli elvetici in apertura di ripresa contro la Bulgaria. A sbloccare il risultato dopo 3′ a Lucerna è stato Okafor con un preciso colpo di testa, quindi al 12′ è stato Vargas a chiudere la situazione. Con 2 gol di vantaggio gli elvetici sono primi, l’Italia con un gol a Belfast sarebbe per ora qualificata ma attenzione, in caso di 3-0 svizzero sarebbero 2 i gol necessari agli azzurri. Si gioca sul filo del rasoio, la qualificazione dell’Italia è più che mai in bilico. (agg. di Fabio Belli)

ITALIA SI QUALIFICA AI MONDIALI 2022 SE… 0-0 A BELFAST E IN SVIZZERA

Se l’Italia si qualificherà ai Mondiali 2022 sarà possibile capirlo solo alla fine dei 90′ a Windsor Park a Belfast e a Lucerna, in Svizzera. I primi tempi di Irlanda del Nord-Italia e Svizzera-Bulgaria si sono infatti chiusi entrambi sullo 0-0, prestazione opaca dell’Italia con Insigne falso nueve completamente risucchiato nella difesa di casa, capace solo di ciccare l’unico vero pallone buono di un’Italia troppo sterile, come era già apparsa con la Svizzera. Più marcata la supremazia elvetica sulla Bulgaria, che resiste però sullo 0-0 nonostante un palo di Okafor al 45′. Con questi risultati l’Italia sarebbe prima e qualificata con un +2 nella differenza reti, ma senza la vittoria in Irlanda alla Svizzera basterebbe solo un gol per ribaltare la situazione: gli azzurri devono accelerare. (agg. di Fabio Belli)

ITALIA SI QUALIFICA AI MONDIALI 2022 SE… PRONTI ALLA PARTITA!

Tutto è pronto per il fischio d’inizio di Irlanda del Nord Italia, cioè la partita che (unitamente a Svizzera Bulgaria) ci dirà se l’Italia si qualificherà ai Mondiali 2022 già stasera o dovrà attendere gli spareggi di marzo prossimo. Abbiamo ricordato il negativo precedente di quattro anni fa, ricordiamo allora un precedente più lieto, quello di Usa 1994, che vale molto perché anche in quel caso la nostra avversaria era la Svizzera (oltre che il Portogallo). La situazione in classifica dopo la penultima giornata vedeva Italia e Portogallo a pari merito con 14 punti, seguiti dalla Svizzera a quota 13.

Va ricordato che si qualificavano le prime due, ma in programma c’era proprio Italia Portogallo a San Siro, mentre la Svizzera giocava in casa contro l’Estonia ultima in classifica e vinse 4-0. Tutto allora dipendeva dal verdetto al Meazza: l’Italia vinse per 1-0 grazie al gol segnato da Dino Baggio al minuto 83 e di conseguenza gli Azzurri fecero festa insieme alla Svizzera, a discapito del Portogallo. Stavolta però solo una si qualificherà subito, mentre l’altra dovrà attendere gli spareggi: parola al campo per scoprire che cosa accadrà! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

UN PLAYOFF FELICE

Abbiamo ricordato il precedente infelice di quattro anni fa, in attesa di scoprire se l’Italia si qualificherà già oggi per i Mondiali 2022 dobbiamo però naturalmente dire che un eventuale passaggio dai playoff non sarebbe una condanna. Ci infonde più fiducia il ricordo del 1998, quando la qualificazione per i Mondiali in Francia passò appunto dai playoff, disputati per la precisione nell’autunno 1997. L’Italia allora allenata da Cesare Maldini era arrivata seconda nel girone 2 della zona europea, un solo punto alle spalle dell’Inghilterra, di conseguenza fu costretta a disputare i playoff dove fu abbinata alla Russia.

La partita d’andata fu giocata il 29 ottobre 1997 a Mosca in condizioni già di freddo estremo, fu una grande prestazione di un giovanissimo Gigi Buffon che fu superato solo da un’autorete di Fabio Cannavaro che decretò il pareggio per 1-1 dopo il gol del vantaggio azzurro segnato da Bobo Vieri, poi il 15 novembre a Napoli l’Italia vinse per 1-0 con gol di Pierluigi Casiraghi e ottenne la qualificazione per la fase finale dei Mondiali dell’anno seguente. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

QUATTRO ANNI FA

Complicato dire se l’Italia si qualificherà già oggi ai Mondiali 2022, di certo dobbiamo ricordare che nel peggiore dei casi avremmo ancora la possibilità degli spareggi di marzo, che però ci ricordano la grande delusione di quattro anni fa, uno scenario che naturalmente vorremmo scongiurare. Allora eravamo nello stesso girone della Spagna (sorteggio di certo non favorevole), arrivammo secondi alle spalle delle Furie Rosse a causa soprattutto della pesante sconfitta per 3-0 incassata il 2 settembre 2017 allo stadio Santiago Bernabeu di Madrid e così l’Italia del c.t. Giampiero Ventura fu costretta agli spareggi, dove gli Azzurri furono abbinati alla Svezia.

Sconfitta per 1-0 all’andata a Stoccolma il 10 novembre, tre giorni più tardi la nostra Nazionale non riuscì ad andare oltre un pareggio per 0-0 a San Siro e fu così eliminata per la prima volta dopo 60 anni, un evento clamoroso per l’Italia, naturalmente tra le squadre più vincenti e blasonate ai Mondiali. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

COSA SERVE ALL’ITALIA PER QUALIFICARSI AI MONDIALI DI CALCIO 2022? I RISULTATI UTILI…

L’Italia si qualifica ai Mondiali 2022 in quali combinazioni di risultati? Non è facile spiegarlo, perché le combinazioni sono tante e talora complicate, dunque armatevi di un po’ di pazienza mentre cerchiamo di spiegarvi che cosa potrebbe succedere in base ai risultati di questa sera in Irlanda del Nord Italia e Svizzera Bulgaria. Innanzitutto, la situazione di partenza: dopo il pareggio di venerdì sera a Roma, Italia e Svizzera sono appaiate a quota 15 punti nella classifica del girone C, con una differenza reti che è pari a +11 per gli Azzurri e invece +9 per gli elvetici, in virtù di 13 gol segnati e due subiti per l’Italia, 11 fatti e due al passivo invece per la Svizzera. Lo scontro diretto invece sorride alla Svizzera a causa del gol segnato in trasferta, dal momento che il doppio pareggio è stato per 0-0 a Basilea e 1-1 a Roma.

Fondamentale poi è avere chiari i criteri che determinano l’ordine di classifica in caso di arrivo a pari punti: il primo è la differenza reti complessiva, poi il numero dei gol segnati in totale (in entrambe queste voci per ora l’Italia è in vantaggio) e solo per ultimo viene preso in considerazione lo scontro diretto, potremmo dire per fortuna perché come abbiamo visto quello sorride alla Svizzera a causa del gol segnato in trasferta. Naturalmente dobbiamo precisare che tutti questi calcoli si applicheranno solo se Italia e Svizzera otterranno gli stessi risultati: se una delle due farà meglio (vittoria rispetto a pareggio o sconfitta, pareggio rispetto a sconfitta) sarà naturalmente la squadra con più punti a chiudere al primo posto, andando ai Mondiali Qatar 2022 e lasciando l’altra ad affrontare gli spareggi di marzo.

ITALIA SI QUALIFICA AI MONDIALI 2022 SE… LE COMBINAZIONI IN CASO DI ARRIVO A PARI PUNTI

Fin qui è tutto abbastanza semplice, capire se l’Italia si qualifica ai Mondiali 2022 diventa più complicato in caso di risultati identici. Il concetto sarà sempre lo stesso: gli Azzurri devono difendere il vantaggio innanzitutto nella differenza reti generale o per lo meno nel numero totale dei gol segnati, perché a parità di queste due voci conterebbe lo scontro diretto che sorride alla Svizzera, così come naturalmente se gli elvetici dovessero rovesciare la situazione per differenza reti o gol segnati. Di conseguenza, potrebbe non bastare nemmeno una vittoria: ad esempio, se l’Italia vincesse a Belfast per 0-1 e la Svizzera battesse per 3-0 la Bulgaria, tutte le voci sarebbero identiche (18 punti, +12 di differenza reti e 14 gol segnati per parte) e a quel punto lo scontro diretto sorriderebbe alla Svizzera.

D’altro canto, potremmo anche permetterci di perdere, a patto naturalmente che perda anche la Svizzera e di conservare una differenza reti migliore o un maggior numero di gol segnati. Sia in caso di doppia vittoria, sia in caso di doppia sconfitta saranno queste le due voci da difendere: se la differenza reti sarà diversa, avrà naturalmente la meglio chi l’avrà migliore, mentre se queste dovessero essere identiche l’Italia si qualificherà se avrà più gol segnati, mentre alla Svizzera basterebbe pareggiare anche questa voce, perché a quel punto inciderebbe lo scontro diretto. La situazione più semplice da spiegare è quella di un doppio pareggio: in quel caso la differenza reti resterebbe pari a +11 per l’Italia e +9 per la Svizzera e di conseguenza il primo posto andrebbe agli Azzurri, che così si qualificherebbero subito per i Mondiali Qatar 2022.

© RIPRODUZIONE RISERVATA