Jacopo Fo choc: “S*sso orale per lavoro in Rai?”/ Giletti sorride: “Lo chiedi a me?”

- Hedda Hopper

Non è l’Arena, Jacopo Fo frasi choc su La7: “A chi devo fare un rapporto orale per lavorare in Rai”, e Massimo Giletti risponde…

Non e lArena Jacopo Fo 640x300

Frasi choc che indignano sono quelle riferite ieri sera da Jacopo Fo in diretta a Non è l’Arena di Massimo Giletti. Dal virus e la situazione economica in cui versa il nostro Paese, si è finiti a parlare dell’accesso ai concorsi e alle mansioni in Rai ed è a quel punto che l’ospite della trasmissione ha dato il peggio di sé offendendo tutti coloro che lavorano nella tv pubblica a cominciare dalle donne e finendo anche agli uomini che sono stati toccati e punzecchiati dalle insinuazioni di Fo che ha lasciato intendere, con un linguaggio offensivo e colorito, che solo i raccomandati o i venduti possono lavorarvi. A peggiorare il quadretto già orribile ci ha pensato poi il padrone di casa che invece di stroncare il suo ospite mettendolo a tacere e, magari, farlo scusare, si è limitato a sorridere dicendosi poco appropriato a rispondere alla sua domanda.

Jacopo Fo choc: “Rapporto orale in cambio di un lavoro in Rai”

Nel dettaglio, Jacopo Fo ha subito lanciato la sua provocazione al grido di: “A chi devo praticare un rapporto orale per lavorare alla Rai?“ a quel punto, Massimo Giletti, ammonendolo un po’ ma solo per facciata, lo ha lasciato proseguire al grido di: “Vorrei chiedere a chi devo praticare un rapporto orale per lavorare alla Rai. Perché questo cavolo di governo, come chiediamo da anni, non ha fatto un sistema di accesso, di possibilità di fare trasmissioni, sulla base di risultati ad esempio in internet?“. A quel punto Massimo Giletti ha chiuso: “Non lo chieda a me, credo che sono l’ultimo a poter dare una risposta! Non mi metta in imbarazzo proprio su questi temi…“. Come finirà adesso per Fo e il padrone di casa de L’Arena?



© RIPRODUZIONE RISERVATA