James Van Der Beek, morta mamma Melinda/ Foto, star Dawson’s Creek sotto shock

- Emanuele Ambrosio

Lutto per James Van der Beek, la star di Dawson’s Creek che in queste ore ha detto addio alla madre Melinda: “Sono grato che non stia più soffrendo”

James Van der Beek morte madre

James Van der Beek di Dawson’s Creek piange la morte della madre. L’amatissimo attore che per diversi anni ha fatto sognare il pubblico dei teenager di mezzo mondo per la sua storia d’amore con Joey, in queste ore tramite i social networks ha annunciato la morte della mamma Melinda. Un addio commovente quello che l’attore ha voluto condividere con tutto il suo pubblico e i suoi fan postando una foto che lo ritrae in compagnia della sua mamma. Una foto accompagnata da una lunga didascalia in cui l’attore scrive: “sono ancora sotto choc. Per me era semplicemente la mamma. Mi ha dato la vita. Mi ha insegnato a fare le capriole”. Comincia così il lungo messaggio che la star di Dawson’s Creek ha voluto dedicare alla mamma morta. Un momento davvero difficile per l’attore che recentemente, sempre tramite i social, aveva condiviso un altro momento delicato della sua vita: l’ennesimo aborto della moglie Kimberly Brook. A distanza di poco l’attore ha dovuto fare i conti anche con la morte della madre che ha deciso di condividere con il pubblico e la stampa a distanza di quasi una settimana dal tragico evento.

James Van der Beek oggi: dopo l’aborto della moglie, la morte della madre

La mamma Melinda Van Der Beek era un’insegnante di ginnastica e da sempre è stata il punto di riferimento per l’attore americano. “Anche se sapevamo che questo momento sarebbe arrivato, e anzi ci saremmo aspettati di essere arrivati alla fine un anno e mezzo fa, sono sotto shock” – ha scritto James Van der Beek che ha proseguito condividendo il suo stato d’animo – “sono grato che non stia più soffrendo, sono triste, sono arrabbiato, sono sollevato”. Non solo, l’attore di Dawson’s Creek ha scritto anche: “per i suoi studenti, era Miss Melinda, un’insegnante entusiasta e creativa, il cui motto era “Non esiste una parola come “non posso”. Per i miei figli, era nonna M., una nonna magica, con una risata fragorosa e un seminterrato pieno di costumi e luci di Natale. Per me, era semplicemente la mamma. Mi ha dato la vita. Mi ha insegnato a fare le capriole. Mi ha accompagnato al primo provino. Ha creduto in me basandosi su nient’altro che il proprio istinto e mi ha trasmesso una follia che è stata cruciale non solo per il mio successo, ma per la mia felicità”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da James Van Der Beek (@vanderjames) in data:



© RIPRODUZIONE RISERVATA