Jasmine Carrisi e Loredana Lecciso tra Maturità e musica/ “Al Bano è felice per..”

- Piera Scalise

Jasmine Carrisi e Loredana Lecciso tra Maturità e musica con il lancio del singolo Ego: “Al Bano è felice per la figlia e…”

jasmine carrisi instagram 640x300
Jasmine Carrisi, Instagram

Accoppiata di successo oggi nel programma Viaradio Autostrade per l’Italia di Francesco Fredella nel digital space di RTL 102.5 in cui sono intervenute Loredana Lecciso e la figlia Jasmine Carrisi. La prima in versione mamma in ansia ed emozionata per la maturità della seconda che non solo ha sostenuto il suo orale ma ha lanciato anche il suo primo singolo conquistando così due importanti traguardi. La stessa Loredana Lecciso parlando di Ego, il singolo della figlia, ha spiegato: “Brano bello, è nato nel periodo in cui eravamo tutti in casa e lei ha utilizzato quel tempo per tirare fuori questo brano che ci è piaciuto tanto e che porta la firma di Alterisio Paoletti, storico collaboratore anche di Al Bano”. Quest’ultimo ha commentato l’esordio della figlia nel mondo della musica al grido di: “E’ figlia d’arte” e non solo visto che la Lecciso conferma: “Al Bano è incuriosito da questo mondo giovane” e chissà che adesso i due non si preparino ad un duetto o al Festival di Sanremo.

JASMINE CARRISI RACCONTA LA SUA MATURITA’ E SU EGO RIVELA CHE…

A lei si è aggiunta Jasmine Carrisi: “Mezz’ora fa ho finito esame di maturità, è andata molto bene, ho iniziato con la figura della donna nella letteratura e poi il trucco è quello di parlare sempre, per dare sicurezza” e mamma Loredana Lecciso conferma: “E’ stata una grande emozione, l’importante è che sia andata bene, eravamo tutti in ansia”. Messo da parte l’orale e l’esame di maturità, Jasmine Carrisi spiega come è nato Ego: “Il testo ci ho messo un bel po’ a scriverlo, l’ho scritto tutto io, Paoletti si è occupato della parte musicale ma non dovevamo pubblicarlo poi è piaciuto e ci abbiamo provato, Mauro Rossi si è occupato della regia del video che vedrete presto” poi continua parlando del futuro: “Spero di poter pensare sempre la musica ma non lascerò gli studi”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA