Jasmine Carrisi, figlia Al Bano/ “La musica di papà non mi piace, Andrea Bocelli…”

- Davide Giancristofaro Alberti

Jasmine Carrisi, figlia di Al Bano, ha pubblicato negli scorsi giorni il suo primo singolo “Ego”: “A papà il rap piace, a me la sua musica per niente”

jasmine carrisi selfie ig 640x300
Jasmine Carrisi

La 19enne figlia di Al Bano e Loredana Lecciso, Jasmine Carrisi, è entrata di prepotenza nel mondo della musica grazie al suo singolo Ego. Un pezzo rap/trap che sta già spopolando, non male per un ragazza di soli 19 anni, fresca di maturità. Chissà quanti gli avranno sconsigliato di fare musica, essendo lei figlia di un artista così famoso come appunto il Leone di Cellino San Marco, ma Jasmine ha sempre tirato dritto per la sua strada: «Ho sempre voluto fare musica – racconta al Corriere della Sera – fin da piccola…». I genitori ci tengono comunque che la figlia prosegua gli studi, e Jasmine ha ben pensato di portare avanti entrambi i progetti: «Provo con la musica. Ma andrò anche all’Università. Sono felice degli studi che comincerò: “Relazioni pubbliche e comunicazione d’Impresa” a Milano». Loredana Lecciso avrebbe preferito che la figlia studiasse a Lecce: «Lei è super protettiva, pensa sempre al peggio, si fa le paranoie. Mio padre un po’ meno… Del resto c’è bisogno di staccare il cordone ombelicale».

JASMINE CARRISI: “SE DOVESSE ANDARE MALE CI PROVERO’ DI NUOVO, VOGLIO FARE MUSICA”

Una vita privilegiata quella di Jasmine: «Mio padre ci portava spesso in giro quando andava in tournée. Ho vissuto l’atmosfera dei concerti dietro le quinte. Eravamo piccoli io e mio fratello e ci divertivamo». Tanti ospiti famosi anche nella tenuta di Cellino, dove Al Bano organizzava una sorta di Festival: «Papà organizzava un festival musicale a Cellino, ma io ero troppo piccola per ricordarlo. Ricordo invece qualche anno fa Checco Zalone che è venuto a trovarci: mi ha divertito moltissimo». Jasmine ha avuto anche l’occasione e il privilegio di conoscere il grande Andrea Bocelli «Mi ha colpito molto perché penso che rappresenti l’Italia, anche se non seguo il suo genere musicale». E a proposito di musica, quella di suo padre l’ascolta? Chiede il giornalista del Corriere, e Jasmine ha replicato: «No, assolutamente. Vorrebbe che lo seguissi un po’ di più, ma proprio non ci riesco». Al Bano, invece, sembrerebbe apprezzare un po’ di più il genere musicale della figlia: «Qualche rapper gli piace, ma i testi che parlano di droga e alcol lo spaventano». Il suo brano, “Ego”, è uscito il 14 giugno e il singolo è stato apprezzato dalla famiglia Carrisi: «Sì, è piaciuto a papà. Anche a mamma, fratelli e sorelle». E se dovesse andare male: «Ci riprovo e ci riprovo. Io voglio fare musica».



© RIPRODUZIONE RISERVATA