“Javier Rigau? Voleva essere vedovo di Gina Lollobrigida”/ La testimonianza choc

- Silvana Palazzo

Gina Lollobrigida, spunta testimonianza choc: “Javier Rigau voleva essere vedovo dell’attrice per la notorietà”, racconta Cesc Santandreu che fa anche altre rivelazioni…

javier rigau 2019 tv 640x300
Javier Rigau, ex marito Gina Lollobrigida

L’uomo grazie al quale Gina Lollobrigida ha scoperto di essersi sposata a sua insaputa con Javier Rigau è Cesc Santandreu. Quest’ultimo ora potrebbe diventare un testimone chiave della complessa vicenda che vede protagonista la diva italiana, perché ha deciso di parlare. Lo ha fatto in un libro in cui racconta la vita di Rigau con materiale scottante, oltre che in una pagina web. «La maggior parte delle famiglie truffate da Rigau mi imploravano di non fermarmi finché non avessero dimostrato la verità su ciò che era accaduto loro», racconta l’ex amico di Javier Rigau in una lunga intervista concessa a Francesco Fredella sul Libero. Con il celebre giornalista si è “sbottonato” facendo delle interessanti rivelazioni. «Molte false testimonianze fornite da Rigau non potevano essere smascherate, cosa che sto facendo ora». Una è la sua. «Il mio dovere a questo punto della mia vita è riconoscere, con la dovuta vergogna, che in due diverse occasioni ho agito come falso testimone per favorire gli interessi illeciti di Rigau». Cesc Santandreu è finito anche contro l’ex amico in tribunale, in quanto voleva bloccare il suo sito web e la pubblicazione del libro, cosa che però non è accaduta. E ora, quindi, l’imprenditore va alla carica.

GINA LOLLOBRIGIDA, SPUNTA TESTIMONIANZA CHOC

Cesc Santandreu e Javier Rigau si conoscono dal 1994, nel tempo sono poi arrivati «a un certo tipo di amicizia che, tra un costruttore e il suo cliente, potrebbe essere considerarsi insolita». Di quell’amicizia ora restano solo i ricordi, come quello di quando lo informò che avrebbe sposato Gina Lollobrigida il 29 novembre 2010 a Barcellona. «Mi ha fatto credere che fosse un matrimonio in segreto, ma con l’approvazione di Gina», racconta a Francesco Fredella nell’intervista rilasciata oggi a Libero. Quella confidenza gli sembrò strana visto che non gli aveva parlato dell’attrice, né lo aveva mai notato al telefono con lei. «E vi assicuro che per anni abbiamo avuto molti incontri che sono durati diverse ore e in cui Rigau era solito rispondere alle telefonate costanti». Che senso aveva tutto ciò? Cesc Santandreu dice di sapere qual era l’obiettivo di Javier Rigau: «L’obiettivo principale nella sua vita è stato diventare il legittimo vedovo di Gina e che questa condizione gli ha permesso di essere conosciuto dai media di tutto il mondo, specialmente a livello di Hollywood». Quando ha capito che il matrimonio era avvenuto all’insaputa della diva, ha deciso denunciare la vicenda e informare l’attrice.

“JAVIER RIGAU VOLEVA ESSERE VEDOVO DI GINA LOLLOBRIGIDA”

Cesc Santandreu non ritiene, a differenza di ciò che si crede in Italia, che Javier Rigau fosse interessato all’eredità di Gina Lollobrigida. «In linea di principio la questione di una possibile eredità era sempre qualcosa di secondario per lui. (..) Il motivo della truffa di Gina era solo che desiderava – ad ogni costo – essere il suo vedovo, e di essere riconosciuto in tutto il mondo per questo motivo», spiega lo spagnolo al giornalista Francesco Fredella. L’idea era di partecipare a programmi tv, concedere interviste ed essere riconosciuto in determinati contesti in quanto vedovo di Gina Lollobrigida. L’attrice non sarebbe l’unica “vittima”, aggiunge a Libero. «Sono sempre state persone anziane che abitualmente vivono da sole, che in molti casi non hanno discendenti. Anziani, tuttavia, con beni succulenti che a volte sono passati nelle sue mani dopo aver commesso truffe alle spalle delle persone colpite». Con Andrea Piazzolla, accusato di circonvenzione ai danni di Gina Lollobrigida, ha avuto contatti nel 2013 per far emergere la verità su Javier Rigau.

“ANDREA PIAZZOLLA UNICO AL FIANCO DI GINA LOLLOBRIGIDA”

Cesc Santandreu non ne ha avuti invece con Milko Sofic, figlio della diva. «Mi chiedo chi è la mano che muove i fili e chi si lascia trascinare dalle circostanze che sono state generate». Ma a Francesco Fredella confida anche una domanda che si pone da tempo: «Se Milko si rende conto che Rigau è un imbroglione e che sua madre ha sempre detto la verità continuerà la sua attuale crociata contro Andrea Piazzolla e sua madre?». Quando il giornalista di Libero gli chiede di Gina Lollobrigida e di quello che sta vivendo in questi anni, l’imprenditore spagnolo spiega: «Alla sua età avanzata è ancora una donna molto coraggiosa che continua a combattere nonostante le conseguenze». E questo per far emergere la verità. Cesc Santandreu si schiera, dunque, dalla parte della diva e del suo manager Andrea Piazzolla: «Fortunatamente, in questo momento, così doloroso per lei, almeno si è sentita curata e amata da qualcuno che non l’ha lasciata mai sola. Qualcuno che risponde al nome di Andrea Piazzolla».

© RIPRODUZIONE RISERVATA