Jeremy Wisten si è ucciso/ 17enne ex Manchester City “depresso dopo svincolo”

- Carmine Massimo Balsamo

Lutto nel mondo del calcio inglese: il 17enne Jeremy Wisten si è tolto la vita, era depresso per essere rimasto senza squadra.

jeremy wisten
(The Sun)

Calcio in lutto per la tragica scomparsa di Jeremy Wisten. L’ex talento del Manchester City si è tolto la vita ad appena 17 anni: come riportato dai colleghi del The Sun, il giovane era caduto in una brutta depressione dopo essere rimasto senza squadra: originario del Malawi, il calciatore era stato svincolato dai Citizens e la situazione purtroppo lo ha spinto a togliersi la vita. Difensore centrale, Wisten era cresciuto nel settore giovanile del club di Premier League, che ha voluto esprimere cordoglio per il terribile dramma: «La famiglia del Manchester City è rattristata nell’apprendere della morte dell’ex giocatore dell’Academy Jeremy Wisten. Inviamo le nostre più sentite condoglianze ai suoi amici e alla sua famiglia. I nostri pensieri sono con voi in questo momento difficile».

JEREMY WISTEN, IL 17ENNE EX MANCHESTER CITY SI É UCCISO

Come riporta il The Sun, sul GoFundMe è stata attivata una raccolta fondi per organizzare il funerale di Jeremy Wisten: «Stiamo raccogliendo soldi per aiutare la famiglia di Jeremy a dargli il miglior saluto che merita». La pagina ha raccolto quasi 6 mila sterline nel giro di appena quattro ore e sono davvero tanti i messaggi di cordoglio per la scomparsa del giovane originario del Malawi. Cole Palmer e Tommy Doyle, che recentemente hanno esordito con la prima squadra di Pepe Guardiola, hanno reso omaggio all’ex compagno sui social network. Ricordiamo che Wisten si è unito all’Academy del Manchester City nel febbraio del 2015 dopo aver convinto gli osservatori, che avevano intravisto in lui il nuovo Vincent Kompany.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA