JERRY CALÀ, L’INCIDENTE NEL 1994/ Volo 10 metri nell’Adige: “Dicevano che ero finito”

- Elisa Porcelluzzi

Jerry Calà ha avuto un terribile incidente in auto nel 1994: dopo un volo di 10 metri nell’Adige si è rotto i due femori e riportato una lesione all’arteria femorale.

Jerry Calà
L’attore Jerry Calà

Nel corso della lunga intervista a Oggi è un altro giorno, Jerry Calà è tornato sul terribile incidente avuto nel 1994, sottolineando le difficoltà riscontrate anche nel mondo dello spettacolo: «Ho avuto un momento di frattura nella vita, quando ho avuto l’incidente nel 1994. Il nostro ambiente non è buonissimo, dicevano che ero finito e che non avrei lavorato più. Mi avevano già fatto fuori, invece io mi sono rialzato in piedi e mi sono prodotto un film da solo».

«Lo stiamo perdendo», quanto sentito dire da Jerry Calà dai primi soccorritori, parole che non ha mai dimenticato: «Sembrava “Grey’s Anatomy”, sentivo che dicevano “lo stiamo perdendo”. Quando lo sento nei telefilm mi sento male. L’incidente mi ha resettato la classifica dei valori della vita. Io ero insopportabile, quando uscivano i film chiamavo tutte le cassiere dei cinema d’Italia per chiedere come erano andati gli incassi. Nel lavoro sono diventato molto più coraggioso. Io avevo la sindrome dei gatti, sul palco ero sempre spalleggiato da tre amici e avevo paura di esibirmi da solo. Dopo l’incidente sono cambiato, ho fatto i miei show da solo e sono arrivato all’Arena di Verona». (Aggiornamento di MB)

Jerry Calà il volo di 10 metri nell’Adige

Il 7 febbraio del 1994 Jerry Calà è rimasto coinvolto in un grave incidente automobilistico. Alla guida della sua Jeep Cherokee, l’attore è finito nel fiume Adige, con un volo di 10 metri giù per la scarpata del lungadige. “Dopo l’impatto mi sono accorto che avevo le gambe fuori uso. Ho cercato il telefonino per chiamare i soccorsi, ma quella sera l’avevo lasciato a casa. Sono così stato cinque ore ad urlare, ma continuavo a pensare che non poteva finire tutto così”, ha raccontato Calà a Caterina Balivo nel salotto di Vieni da me. Nell’impatto l’attore si è rotto entrambi i femori e riportato una lesione all’arteria femorale che gli aveva causato una copiosa emorragia. A trovarlo, quattro ore dopo l’incidente, un pescatore: “È arrivato un ragazzo che si è avvicinato e mi ha riconosciuto subito e gli ho detto vai a chiamare l’ambulanza. Per la prima volta ho sentito una frase che dicono nei film cioè ‘Lo stiamo perdendo’…”, ha ricordato l’attore.

L’incidente di Jerry Calà dopo la serata con Umberto Smaila

Dopo poco sono arrivati gli infermieri di Verona Emergenza e una pattuglia di carabinieri hanno tratto in salvo Jerry Calà. Trasportato all’ospedale di Borgo Trento di Verona, l’attore è stato sottoposto a un intervento chirurgico per la riduzione delle fratture femorali e della pericolosa emorragia all’arteria. La gamba sinistra è stata messa in trazione dopo un intervento di quattro ore. La serata di Jerry Calà era cominciata alle 21 di sabato sera con una cena al ristorante insieme alla mamma Rosetta e a due amici. Poi, intorno a mezzanotte, il comico si è diretto alla discoteca “Modo” di Domegliara, in compagnia di Umberto Smaila, compagno di avventure con i “Gatti di vicolo Miracoli“. “Ho perso il controllo dell’auto, tutto qui”, ha spiegato Calà ai carabinieri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA