Jessica Mazzoli contro Morgan “Mi chiede foto hot per soldi”/ “Non voglio sentirlo..”

- Stella Dibenedetto

Jessica Mazzoli contro Morgan, padre della figlia Lara: “Mi chiede foto hot per i soldi del mantenimento. Chiederò l’affidamento…”.

Jessica Mazzoli
Jessica Mazzoli

Jessica Mazzoli contro Morgan in un’intervista rilasciata ai microfoni del settimanale Nuovo. La Mazzoli che, con Marco Castoldi ha avuto una storia d’amore da cui è nata una bambina, Lara, si scaglia contro l’ex compagno. Secondo quanto dichiarato dalla Mazzoli, Morgan le chiederebbe foto hot per darle i soldi del mantenimento della figlia. “Da quando mi sono rifatta il seno, a gennaio – ha raccontato a “Nuovo” – lui mi chiede di mandargli foto a peto nudo, Già in passato mi mandava delle foto delle sue parti intime e voleva che io ricambiassi. Stavolta però ho ceduto”. La Mazzoli, a quanto pare, avrebbe ceduto alla richiesta per ottenere i soldi del mantenimento. “Gli ho mandato quella foto perché se non lo avessi fatto non mi avrebbe mandato i soldi del mantenimento. Era un ricatto sottile, ma se non assecondavo dovevo ricorrerlo per un bonifico. So che sarò criticata, ma l’ho fatto solo per mia figlia”, ha aggiunto.

JESSICA MAZZOLI: “CHIEDERO’ L’AFFIDAMENTO DI LARA”

Jessica Mazzoli sarebbe pronta a chiedere l’affidamento della figlia Lara che oggi ha 7 anni. La cantante, infatti, al settimanale Nuovo, ha raccontato di voler avviare la pratica per ottenere definitivamente l’affidamento. “Chiederò l’affidamento di Lara. E’ una situazione insostenibile: serve la firma di Morgan per qualsiasi cosa riguardi la bimba e io voglio uscire da questo meccanismo umiliante. Non voglio sentirlo più. Deve solo versare a mia figlia quanto dovuto”, ha raccontato. Oggi, la Mazzoli sta vivendo anche una storia d’amore che la rende felice e serena. “Da quando sono legata a baby Diablo, ho capito che era tutto sbagliato. Io lo amavo…. A 21 anni non fai un figlio se non ami. Mi sono dovuta “ripulire” da questo sentimento e oggi mi sento forte”, ha concluso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA