Jessica Morlacchi è Lara Fabian/ Un’imitazione da vivere “Adagio” (Tale e quale show)

- Alessandro Nidi

Jessica Morlacchi nei panni di Lara Fabian in occasione dell’ultima puntata del torneo dei campioni di Tale e Quale Show 2020: l’ex Gazosa è chiamata all’impresa

Jessica Morlacchi
Jessica Morlacchi (Rai, 2019)

Jessica Morlacchi vestirà i panni di Lara Fabian in occasione della puntata conclusiva del torneo dei campioni di Tale e Quale Show, in onda quest’oggi, venerdì 20 novembre, in prima serata su Rai Uno, con Carlo Conti alla conduzione. Sicuramente un gran finale per l’ex leader dei Gazosa, il complesso giovanile che tra la fine degli anni Novanta e l’inizio del Terzo Millennio faceva saltare e cantare i giovani dell’epoca al ritmo di “Www mi piaci tu”. Sarà per lei l’occasione per provare ad avvicinare qualche posizione di prestigio in classifica generale, dal momento che la sua Rihanna di venerdì scorso non ha convinto pienamente la giuria, nonostante l’esibizione di Jessica sia stata davvero sorprendente: ha infatti interpretato “Don’t stop the music”, uno dei brani più celebri, ma anche più faticosi della star internazionale, associando alla voce anche una coreografia danzata che ha messo a dura prova la sua resistenza. Eppure, con grande nonchalance Jessica Morlacchi ha svolto il suo compito, senza dare mai la sensazione di essere in debito d’ossigeno e non andando troppo lontano dalle vocalità tipiche di Rihanna.

JESSICA MORLACCHI E LA DEPRESSIONE

Tuttavia, Jessica Morlacchi, che il pubblico italiano ha imparato a conoscere per la sua simpatia e la sua autoironia, ha vissuto momenti davvero difficili nel corso della sua esistenza, complici gli attacchi di panico iniziati quando aveva 16 anni e la depressione, malattia di cui lei stessa ha parlato ai microfoni di “Today”: “Io sono la conferma del fatto che le persone possono combattere i propri limiti, annientarli e tornare a vivere alla grande. Io ho sofferto 12 anni di attacchi di panico, di agorafobia e non vivevo più. Non volevo più uscire da casa, la mia vita era una nullità. Non facevo più niente, finché non ho deciso di riprendere la mia vita in mano, partendo dalla musica. Mi sono messa di impegno, la forza viene sempre dallo stomaco e ce l’abbiamo tutti. Sono importanti le passioni, ma chiedere aiuto è la prima cosa. Ho conosciuto tante persone convinte di non avere bisogno di andare dallo psicologo, ma è una sciocchezza. Quando si sta male bisogna parlarne, chiedere aiuto e risolvere. Per la depressione, per l’ansia, c’è la cura, quindi parlatene”.

CHI È LARA FABIAN, L’ARTISTA CHE DOVRÀ INTERPRETARE JESSICA MORLACCHI

Il nome di Lara Fabian è abbinato a un suo successo di livello mondiale, “Adagio”, che spesso viene riproposto nelle trasmissioni televisive. Un compito arduo anche per Jessica Morlacchi, chiamata a emulare un’artista dal grande spessore umano e morale. Lo scorso 10 aprile, infatti, Lara Fabian ha pubblicato una canzone bilingue (italiano e francese), dal titolo “Nos cœurs à la fenêtre”, a scopo benefico. La cantante ha infatti inteso destinare la cifra ricavata dalla vendita del brano interamente a quattro strutture: la Fondation Hôpitaux de Paris-Hôpitaux de France, la Protezione Civile in Italia, Centraide in Canada e la Fondation Roi Baudouin in Belgio. “Il personale infermieristico è la barriera corallina della nostra umanità, mi sono detto che questa canzone doveva essere per loro”, ha dichiarato la star, che ha anche rivelato che un suo caro amico belga ha perso il nonno di 102 anni, senza tuttavia poterlo salutare per l’ultima volta a causa delle restrizioni connesse alla pandemia di Coronavirus, spostamenti compresi.



© RIPRODUZIONE RISERVATA