Jett figlio di John Travolta/ Il meraviglioso gesto di un fan dell’attore

- Morgan K. Barraco

Jett Travolta, scomparso all’età di 16 anni, il meraviglioso gesto fatto da un fan di John Travolta per ricordare la morte di un ragazzo straordinario.

John Travola a Che tempo che fa
John Travolta

La morte di Jett figlio di John Travolta ha sconvolto anche i suoi fan ovviamente che hanno cercato sempre di essergli vicino. Un gesto meraviglioso l’ha fatto un ragazzo che nel giorno in cui il ragazzo avrebbe compiuto 27 anni ha mandato all’attore un dipinto in cui mostra il ragazzo. Un omaggio commovente che è stata la stessa Kelly Preston, moglie di John, su Instagram. Ancora una vota una tragedia mostra come alcuni personaggi dello spettacolo siano entrati nel cuore della gente. Per questo infatti spesso in queste occasioni sono incredibili i gesti d’affetto che permettono anche di rendere meno amara quella che rimane una tragedia in grado di rendere il dolore indelebile. Questo perché non si può perdere un figlio a 17 anni ancor più in circostante come quelle che hanno accompagnato la morte di Jett Travolta. (agg. di Matteo Fantozzi)

IL DOLORE È ANCORA VIVO

Jett figlio di John Travolta rimarrà sempre nel cuore del padre e della madre Kelly Preston. La vita del primogenito della coppia si è spezzata dieci anni fa e il dolore è ancora vivo per l’attore di Hollywood. Nonostante fosse affetto da autismo, il ragazzo è morto a 16 anni a causa di una caduta avvenuta mentre si trovava in casa, forse provocata da un attacco epilettico o per un infarto. “Al mio dolce amore Jett… sei nei nostri cuori per sempre. Mando amore a tutti i bellissimi bambini autistici e alle persone meravigliose che li amano”, ha scritto lo scorso aprile la Preston in occasione dell’anniversario di nascita del figlio. “Dicono che la cosa più dura nella vita sia perdere un genitore. Ora posso dire che non è vero: la cosa più dura è perdere un figlio”, ha scritto Travolta su Facebook qualche anno fa, “mio figlio mi ha dato molta gioia. È stato il mio tutto. Quei sedici anni in cui sono stato suo padre, mi hanno insegnato come amare in modo incondizionato. Dobbiamo fermarci ed essere grati per i nostri figli e i figli devono fermarsi ed essere grati per i loro genitori. Perché la vita è molto breve”.

JETT TRAVOLTA, IL SILENZIO DEI GENITORI

Per la famiglia Travolta la tragedia è stata ancora più sconvolgente, visto che il giorno della morte di Jett si trovavano tutti alle Bahamas per una vacanza. In base alle indiscrezioni emerse dalla stampa americana dell’epoca, sembra che il ragazzo sia caduto nella vasca da bagno dopo aver perso i sensi, a causa di un colpo alla testa provocato da una crisi. La morte di Jett Travolta è stata sottratta per molto tempo ai riflettori della stampa mondiale. John Travolta e la moglie Kelly Preston hanno preferito proteggere così il loro primogenito. Soprattutto considerando quale tipo di esposizione mediatica abbiano subito gli altri due figli della coppia, Ella Blue e Ben. Sarà la Preston a decidere di interrompere il silenzio tre anni dopo il decesso di Jet, durante un’intervista a Lifetime.

LE PAROLE DI KELLY PRESTON

“Nessuno dovrebbe perdere un figlio. È inconcepibile. Sono qui per dire che si può superare, si può vivere di nuovo. Si può desiderare di vivere di nuovo”, ha dichiarato la donna. Travolta invece ha preferito rimanere zitto per altri due anni, prima di rivelare alla BBC che in seguito alla scomparsa di Jett tutta la vita ha perso il suo entusiasmo e l’attore l’interesse per qualsiasi cosa. Oggi, domenica 20 ottobre 2019, John Travolta sarà ospite di Che tempo che fa per parlare della sua carriera ricca di successi. Una popolarità che gli ha permesso di ottenere un enorme affetto da parte dei fan, più che visibile anche in seguito alla morte di Jett.

© RIPRODUZIONE RISERVATA