Joe Bastianich/ “Ristoratori sappiano reinventarsi, cliente ha sempre ragione? No…”

- Davide Giancristofaro Alberti

I consigli di Joe Bastianich a tutti i ristoratori d’Italia per avere successo: dal menù, al cliente, passando per la vetrina

joe bastianich
(Oggi è un altro giorno)

Dura la vita dei ristoranti in questa fase di crisi che stiamo vivendo causa epidemia di coronavirus. Ne sa bene uno che può vantare un ricchissimo portfolio di locali come Joe Bastianich, ex giudice di X Factor, nonché attuale giudice di Italia’s Got Talent, e ristoratore fra i più apprezzati a livello internazionale: “I ristoratori devono necessariamente reinventarsi – le sue parole a IlSole24Ore oggi – cambiare modelli, rivedere gli orientamenti consolidati nel tempo, adattarsi ad una nuova realtà”. Joe Bastianich parla di “ricominciare da zero”, per provare a dialogare con una nuova generazione alla ricerca di un “consumo più moderno, maggiore qualità, minore formalità, più offerta, empatia”. Joe Bastianich è da pochi giorni nelle librerie con il suo libro edito da Mondadori “Le regole per il successo”, un manuale per rendere il proprio locale al top della categoria. Tanti i consigli del noto personaggio tv, a cominciare dal capire la preziosità del fattore tempo: “Hai solo sette secondi per catturare l’attenzione. Metti in vetrina la tua qualità più grande”.

JOE BASTIANICH: “PER LASCIARE IL SEGNO BISOGNA OSARE”

E ancora: “Per lasciare il segno bisogna osare e seguire il proprio istinto perchè un’idea innovativa, se ben sviluppata, possa rivelarsi vincente”. Altro elemento fondamentale per un ristorante, è il menù dello stesso, che Joe Bastianich paragona al “codice di Hammurabi, la Magna Carta, la dichiarazione d’indipendenza o un sonetto shakespeariano. Devi sapere riconoscere – aggiunge – valore e qualità e non scegliere mai la strada più semplice”. Un capitolo del manuale è dedicato anche al cliente per cui Joe Bastianich spiega a IlSole24Ore: “I buoni clienti sono davvero come i soldi in banca, spargono la voce, ti aiutano nei momenti buoni e in quelli difficili. Queste persone devono sentirsi amate”. Ma guai a dire che il cliente ha sempre ragione: “Ci sono casi in cui diventa il tuo nemico, alcuni clienti nuocciono agli affari: bisogna coltivare solo quelli giusti”. Joe Bastianich narra anche quanto sia importante il fattore umanità: “E’ il linguaggio più ascoltato dal cuore, il rispetto, ciò che costruisce la forza della personalità”. Quindi il ristorante conclude dicendo: “Oggi tutto si velocizza, ma il consumo al ristorante ha i suoi tempi, i suoi riti”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA