Joey Jordison, morto il batterista degli Slipknot/ La scelta della famiglia “Privacy”

- Davide Giancristofaro Alberti

E’ morto all’età di soli 46 anni Joey Jordison, storico batterista degli Slipknot: era malato da tempo, colpito da mielite trasversa. La nota della famiglia

joey jordison yt 2021 640x300
Joey Jordison (screen Youtube)

La morte di Joey Jordison, a soli 46 anni, è stata comunicata solo 2 giorni dopo il tragico evento. La famiglia si è chiusa nel dolore e ha chiesto a tutti di rispettare la loro scelta di totale privacy. “La famiglia di Joey ha chiesto che amici, fan e media rispettino con comprensione il bisogno di privacy e pace in questo momento incredibilmente difficile”, si legge infatti nel comunicato che, alcune ore fa, ha annunciato la morte di uno dei fondatori degli Slipknot. I familiari del batterista hanno deciso dunque di vivere questo momento tragico in silenzio e lontano dai riflettori. La loro volontà si allarga, dunque, anche ai funerali che saranno celebrati in forma privata; “La famiglia terrà un servizio funebre privato e chiede ai media e al pubblico di rispettare il loro desiderio”. (Aggiornamento di Anna Montesano)

JOEY JORDISON E IL DOLORE DELLA BAND

Joey Jordison, uno dei fondatori della band heavy metal Slipknot, è morto a 46 anni. Una notizia che è stato un vero e proprio shock per tutti i fan della band, che ha esordito nel 1999 con il disco che aveva come titolo proprio il nome della band. Un disco che ebbe un enorme successo e segnò il loro esordio in grande nel mondo della musica metal. Nel 2013, Joey aveva annnunciato il suo addio alla band, poi tre anni dopo rivelò a Metal Hammer che gli era stata diagnosticata una rara malattia del sistema nervoso. Proprio in quell’occasione ammise di essere rimasto ferito quando la band lo licenzià via e-mail. Tornando alla morte, è reso noto che la famiglia avrà un servizio funebre privato. (Aggiornamento di Anna Montesano)

JOEY JORDISON È MORTO

E’ morto a soli 46 anni Joey Jordison, ex batterista degli Slipknot nonché uno dei membri fondatori della stessa band metal. Era malato da tempo, e proprio per questo otto anni fa, nel 2013, era stato costretto a lasciare la band; inizialmente non aveva svelato il motivo dell’abbandono, poi nel 2016 aveva svelato di avere la mielite trasversa, una patologia che lo stava aggredendo. Joey Jordison era stato infatti colpito poco prima dell’addio agli Slipknot da questa malattia neurologica che gli aveva di fatto impedito di continuare a suonare, e nel contempo, ne aveva compromesso l’utilizzo delle gambe.

A dare la notizia del decesso è stata la famiglia del musicista originario dello stato dello Iowa, attraverso una nota ufficiale in cui si legge: “La morte di Joey ci ha lasciato con un grande vuoto nei nostri cuori e un sentimento di tristezza indescrivibile. Tristezza che ha colpito tutti quelli che conoscevano Joey, che capivano la sua arguzia, la sua personalità gentile, il suo cuore enorme e il suo amore per la famiglia e per la musica”, senza comunque meglio specificare le cause di morte, anche se nella nota viene sottolineato come Joey Jordison se ne sia andato tranquillamente nel sonno lo scorso 26 luglio (notizia però emersa solo in queste ore).

JOEY JORDISON È MORTO: 18 ANNI E 4 ALBUM CON GLI SLIPKNOT

Il musicista, che degli Slipknot era il batterista, ha suonato con la storica band dalle maschere horror fin dagli inizi, leggasi dal 1995, proseguendo poi per 18 lunghi anni a fianco di Corey Taylor e il resto della band. Quando nel 2013 aveva abbandonato il gruppo era stato sostituito da Jay Weinberg.

Con gli Slipknot ha realizzato quattro album in studio, con l’aggiunta di altri due con i Murderdolls più tutta una serie di collaborazioni. Moltissimi i fan della storica band che hanno espresso il loro cordoglio attraverso i social praticamente in ogni angolo del mondo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA