José Mourinho contattato da Real Madrid prima di Ancelotti/ Ha detto no per la Roma

- Alessandro Nidi

Clamoroso: il Real Madrid ha provato a scippare José Mourinho alla Roma. Doppia chiamata di Florentino Perez allo Special One, che ha gentilmente declinato l’offerta

Jose Mourinho Tottenham lapresse 2020 640x300
José Mourinho (Foto LaPresse)

José Mourinho è stato contattato dal Real Madrid per diventare l’allenatore delle Merengues dopo l’esonero di Zinedine Zidane: la notizia bomba è stata data dal tabloid inglese “Telegraph”, secondo cui Carlo Ancelotti, annunciato nella giornata di ieri dalla Casa Blanca come nuovo tecnico della squadra che ha vinto più Champions League nella storia del calcio, non sarebbe affatto stata la prima scelta del presidente Florentino Perez, che avrebbe invece cercato di allungare le mani sul portoghese e provare così a strapparlo alla Roma, nonostante i giallorossi avessero comunicato già da qualche settimana l’ingaggio del tecnico lusitano.

Quest’ultimo, da vero gentleman, ha ringraziato Perez per le lusinghe nei suoi confronti e per l’offerta recapitatagli, ma non ha voluto tradire la compagine capitolina e i suoi tifosi, ad oggi letteralmente galvanizzati dall’arrivo di Mou sulla panchina del club. Addirittura, il presidente del Real Madrid non si sarebbe dato per vinto e avrebbe provato un secondo tentativo di convincimento, ma Mourinho ha ricordato che il suo contratto con la Roma dura tre anni ed è appena iniziato, dunque nessun discorso poteva essere intavolato.

CLAMOROSO: IL REAL MADRID HA PROVATO A SCIPPARE JOSÉ MOURINHO ALLA ROMA!

Il tentato approccio del Real Madrid nei confronti dell’allenatore della Roma, José Mourinho, è stato riportato dal giornalista Sam Wallace, firma del “Telegraph”, e sta suscitando parecchio scalpore nel mondo del calcio, tanto spagnolo quanto italiano. Per i giallorossi, infatti, sarebbe stato uno scippo clamoroso, ma per loro fortuna Mou è stato di parola e non ha tradito la società. Ricordiamo che lo Special One ha allenato il Real Madrid dopo la fortunata parentesi interista, conclusasi con il Triplete del 2010, riuscendo a conquistare in un triennio una Supercoppa di Spagna, una Copa del Re e una Liga, campionato vinto con un totale di punti stratosferico (100) e 121 marcature messe a referto. Poi, però, l’idillio finì, ma Mourinho e il Real si lasciarono assolutamente in buoni rapporti, come testimoniarono  le dichiarazioni di Florentino Perez, il quale affermò: “Mourinho non è stato esonerato, è un accordo comune”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA