Jovanotti, salta la tappa di Albenga/ Niente Jova Beach: “Impossibile montare tutto”

Jovanotti, niente Jova Beach Tour ad Albenga: tutta colpa dell’erosione che ha portato via un bel pezzo di spiaggia

lorenzocherubini_jovanotti_facebook_2017
Jovanotti (Facebook)

E’ stata cancellata la tappa del tour di Jovonatti sulle spiagge, il famoso “Jova beach party 2019”. Dopo che era saltata Vasto, anche Albenga, nota cittadina ligure, è stata annullata. La scelta di cancellare l’evento è stata commentata dallo stesso Lorenzo Cherubini, che attraverso una storia pubblicata sulla propria pagina Instagram ha fatto sapere: “Sono sorpreso non mi aspettavo di questa cosa. Mi dispiace, domani vi spiego meglio, cercheremo di recuperare, vi faremo sapere nei prossimi giorni. Scusate amici di Albenga”. Una decisione, quella di cancellare la tappa del concerto di Jovanotti, presa a seguito della mareggiata avvenuta negli scorsi giorni, che ha “portato via” almeno 10/12 metri di spiaggia, rendendo quindi pressoché impossibile lo svolgimento regolare dello spettacolo.

JOVANOTTI, SALTA LA TAPPA DI ALBENGA

“Eravamo già al limite con le norme di sicurezza – ha proseguito il cantante romano – per il montaggio del palco, ma questi eventi hanno fatto sì che sia impossibile montare il tutto”. Come ricordano i colleghi di Sanremonews.it, purtroppo il fenomeno dell’erosione ad Albenga si era già presentato durante lo scorso mese di novembre, quindi ripresentato in primavera, e nelle ultime settimane si è ulteriormente accentuato a causa della recente ondata di maltempo che ha colpito il nord Italia in particolare. Con una dozzina di metri di spiaggia in meno, risultava pressoché impossibile montare le enormi strutture previste in tutta sicurezza, e di conseguenza lo show musicale previsto per il 27 luglio, sabato prossimo, è stato annullato, con grande amarezza dell’amministrazione che ha dovuto rinunciare ad un indotto importante. Come detto in apertura, non è la prima volta che una tappa del Jova beach tour subisce una cancellazione; del resto l’idea geniale di Cherubini è spesso e volentieri di difficile realizzazione per questioni svariate, a cominciare proprio dal maltempo, che “sul mare” diventa difficile da governare.



© RIPRODUZIONE RISERVATA