Julian Reichel, direttore Bild/ “Xi Jinping rafforza la Cina grazie al Coronavirus”

- Jacopo D'Antuono

Julian Reichelt, direttore del quotidiano tedesco Bild, accusa senza mezzi termini il segretario del Partito Comunista cinese, Xi Jinping. Il leader asiatico è finito al centro di..

xijinping cina 3 lapresse1280 640x300
Il presidente cinese Xi Jinping (LaPresse)

Julian Reichelt, direttore del quotidiano tedesco Bild, accusa senza mezzi termini il segretario del Partito Comunista cinese, Xi Jinping. Il leader asiatico è finito al centro di attacchi durissimi da parte di Reichelt, che ha mosso insinuazioni pesantissime nei suoi confronti: “Lei ha chiuso tutti i quotidiani e i siti internet che si sono mostrati critici rispetto al suo operato, ma non le bancarelle dove vengono vendute le zuppe al pipistrello. Lei non controlla solo i suoi cittadini, ma li mette in pericolo, e con loro, il resto del mondo”, ha detto in un video messaggio. Julian Reichelt evidentemente non ha gradito la lettera che – attraverso la sua ambasciata in Germania – il governo Cinese ha recapitato al quotidiano tedesco, pretendendo delle scuse da parte di Bild per alcune affermazioni ritenute lesive. “La ragione per cui in Cina non si inventa e non si innova – ribadisce seccato Reichelt nel filmato rivolto al governo di Pechino – è perché non permettete ai giovani del vostro paese di pensare liberamente. La cosa più grande che avete esportato, e che comunque nessuno voleva, è il Coronavirus”. Stoccata violentissima, dunque, da parte di Reichlet, che nella parte finale del suo comunicato spara un ulteriore cartuccia: “Lei pianifica di rafforzare la Cina grazie ad una malattia che ha esportato. Non ci riuscirà: il Coronavirus prima o poi sarà la sua fine politica”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA