Juliano Mello difende la sorella Dayane/ “È ancora al GF Vip per volere di Lucas”

- Elisa Porcelluzzi

Juliano Mello difende la decisione della sorella Dayane di restare al Grande Fratello Vip dopo la morte del fratello: “è il volere di Lucas che ci guarda dall’alto”.

lucas mello fratello dayane 640x300
Lucas Mello, fratello Dayane (Foto Twitter)

La vita di Dayane Mello, finalista del Grande Fratello Vip, è stata stravolta dalla morte del fratello minore Lucas, in un incidente automobilistico lo scorso 3 febbraio. Juliano Mello, il fratello maggiore di Dayane e Lucas, ha raccontato sulle pagine di Chi come ha saputo della morte del fratello minore: “Credo fossero le 3 e 16 minuti di notte. Stavo dormendo. Ricordo l’orario perché hanno bussato violentemente alla mia porta… c’erano due amici di mio fratello Lucas”. Inizialmente ha pensato che fosse successo qualcosa al padre, poi la terribile notizia: “Loro mi hanno guardato e con un filo di voce mi anno detto: “Lucas è morto”. Ho sentito il crollo e il mio cuore si è spezzato”. Lucas era figlio dello stesso padre di Juliano e Dayane e della sua seconda compagna. Al settimanale Chi, Juliano Mello ha confidato se non ci fosse stato il Covid forse suo fratello Lucas, 26 anni, sarebbe ancora vivo: “Io e lui avevamo deciso di volare in Italia per seguire la fase finale del GF vip, ma i voli sono stati bloccati”. Tra i ricordi più bella legati a Lucas, Juliano ha ricordato un viaggio in Cile in cui i tre fratelli e il padre si sono fatti lo stesso tatuaggio: le parole “Fede, pace, bene, amore”.

Juliano Mello: “Dayne deve vincere per nostra fratello?”

In tanti hanno criticato la scelta di Dayane Mello di restare dentro la casa dopo la notizia della morte del fratello Lucas. La modella brasiliana non avrebbe comunque potuto raggiungere la famiglia in tempo: in Brasile, causa Covid, i funerali si svolgono dopo 24 ore, e in oltre avrebbe dovuto fare la quarantena prima. Juliano Mello, sulle pagine di Chi, ha difeso la sorella: “Le ho detto che doveva continuare a rimanere in gioco e vincere per nostro fratello! Lucas era il primo tifoso di sosta sorella… Non è tattica, è il volere di Lucas che ci guarda dall’alto”. E ha aggiunto: “Chi pensa che mia sorella sua leggere o che magari in questo momento stia bene, non sa nulla. Noi siamo cresciuti tra mille difficoltà, ma ci siamo nutriti di amore e complicità. E l’amore ti fa superare qualsiasi cosa. Senza calcoli e stratagemmi”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA