Julie Andrews/ “volevano mi drogassi per vedere Mary Poppins strafatta”

- Emanuele Ambrosio

L’attrice Julia Andrews che ha prestato il volto a Mary Poppins dalle pagine del Daily Mail rivela: “volevano drogarmi ad un party di Hollywood”

Julie Andrews

Julie Andrews, l’attrice di Mary Poppins, ha rilasciato una lunghissima intervista al Daily Mail a pochi giorni dall’uscita della sua prima autobiografia dal titolo “Home Work: A Memoir of My Hollywood Years”. L’attrice 84enne si è raccontata a 360° dal matrimonio con Blake Edwards al suo ruolo nel celebre film Mary Poppins rivelando qualcosa di assolutamente inedito. La Andrews, infatti, parlando del film considerato un must del cinema internazionale, ha raccontato di quando è stata invitata ad una cena ad Hollywood e i padroni di casa l’hanno costretta a prendere della cocaina perchè “volevano assolutamente vedere com’era Mary Poppins da drogata”. Ma non finisce qui, visto che l’attrice nella sua autobiografia ha rivelato come quella notte presso la villa di “un agente di Hollywood molto potente” fossero state offerte a lei e al marito ogni tipo di droga. “Appena siamo entrati in quella villa, io e Blake ci trovammo di fronte a una classica scena di quei tempi, con vassoi d’argento pieni di ‘roba’ disseminati ovunque” ha raccontato l’attrice.

Julie Andrews: “Erano curiosi di vedere come avrebbe reagito Mary Poppins a una sniffata”

L’attrice 84enna ha proseguito il racconto di quella notte al Daily Mail così: “durante la cena la coca veniva passata in giro come dessert. Quando è stata offerta a me e Blake, entrambi abbiamo rifiutato, ma i padroni di casa erano fuori giri e hanno iniziato a pressarmi perché accettassi. Erano curiosi di vedere come avrebbe reagito Mary Poppins a una sniffata. Mi cantavano: ‘Basta un poco di zucchero…’, come nella canzone del mio film sulla tata dai poteri magici”. Quella notte a starle accanto il marito Blake Edwards che intervenne dicendo: “non ha bisogno di nessuna di queste cose. È abbastanza forte per affrontare la vita così com’è”. Julie Andrews ha poi ricordato: “erano tutti intorno a me con questo vassoio, pronti a ficcarmici la testa dentro. Grazie a Blake misericordiosamente la smisero e si tirarono indietro. Poi decidemmo di andarcene, passando letteralmente sopra corpi di star famosissime svenute, rantolanti, altre a fatica appoggiate al muro per cercare di stare in piedi. Totalmente distrutto”.

Julie Andrews: “sono stata molto fortunata”

Un’esperienza che ha segnato Julie Andrews che, una volta rientrata a casa da quella cena, ha riflettuto a lungo su quanto visto e successo. In particolare l’attrice ha riflettuto su come la droga possa rovinare la vita delle persone: “di ritorno a casa quella sera sono rimasta alla mia finestra della cucina aperta e ho guardato fuori attraverso il campo da golf, cercando di dare un senso a quella esperienza surreale e ancora non l’ho trovata”. Oltre a questa esperienza, parlando del mondo del cinema e di Hollywood l’attrice ricorda solo un altro momento difficile della sua carriera: la morte del marito Blake scomparso all’età di 88 anni. “Sono stata molto fortunata. Ho sposato Blake Edwards subito dopo essere arrivata a Hollywood e questo mi ha protetto dal non finire mai sul divano di qualche maiale” ha detto l’attrice vincitrice del Premio Oscar proprio per il film “Mary Poppins”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA