Justin Bieber “Ho fatto uso di droghe pesanti/ “Ero irrispettoso verso le donne”

- Fabiola Iuliano

Justin Bieber spiega in un lungo post su Instagram gli effetti negativi che la popolarità ha avuto sulla sua crescita.

justin bieber min
Justin Bieber - Foto Instagram

Justin Bieber parla ai suoi fan come non ha mai fatto prima. In un lungo posto pubblicato su Instagram, la pop star ripercorre il percorso fatto per raggiungere la fama, svelando risvolti e retroscena che forse in pochi immaginavano. Ottenere il successo a soli 13 anni ha infatti cambiato profondamente la sua vita e, a dispetto di ciò che si potrebbe pensare, non si è trattato di una svolta positiva: “Sono passato da un ragazzo di 13 anni da una piccola città a essere elogiato a destra e sinistra dal mondo, con milioni (di persone, ndr) che dicevano quanto mi amassero e quanto fossi grande”, ha detto il cantante su Instagram. “Quando senti queste cose da ragazzo, inizi a crederci”, ha precisato inoltre Justin Bieber, “La razionalità arriva con l’età”. La poca esperienza, l’assenza di punti di riferimento e l’aver perso di vista per sempre quello che sarebbe dovuto essere il percorso naturale di crescita di un ragazzo di quell’età hanno fatto il resto: “Ho iniziato a fare droghe piuttosto pesanti a 19 anni – ha aggiunto Bieber nel lungo post – e ho abusato di tutte le mie relazioni. Sono diventato risentito, irrispettoso verso le donne e arrabbiato”.

“Avevo accesso a tutto ciò che volevo”

Quando Justin Bieber si è ritrovato nel bel mezzo del ciclone mediatico che l’ha travolto a soli 13 anni, non aveva alle spalle un nucleo familiare solido: “non sono cresciuto in una casa stabile – ha spiegato infatti il cantante – i miei genitori avevano 18 anni, separati senza soldi, anche loro giovani e ribelli”. Inoltre, ha aggiunto la popstar, tutto è stato fin troppo veloce: “Man mano che il mio talento progrediva e ottenevo un successo straordinario – è successo nel giro di due anni – tutto il mio mondo è stato capovolto”. E da quel momento in poi avrebbe avuto “accesso a tutto ciò che volevo”, vivendo la sua adolescenza circondato da gente in grado soltanto di elogiarlo e non di indirizzarlo: “Tutti hanno fatto tutto per me, quindi non ho mai nemmeno imparato i fondamenti della responsabilità”, ha scritto Justin Bieber nel suo lungo sfogo. “A questo punto – ha aggiunto – avevo 18 anni senza competenze nel mondo reale, con milioni di dollari e accesso a tutto ciò che volevo”. Tutto ciò l’avrebbe reso una persona infelice, “risentita e arrabbiata”, fino al matrimonio con Hailey Baldwin, dalla quale avrebbe imparato ad avere “pazienza, fiducia, impegno, gentilezza, umiltà” e tutte quelle piccole cose che rendono ogni persona un uomo migliore.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Hope you find time to read this it’s from my heart

Un post condiviso da Justin Bieber (@justinbieber) in data:



© RIPRODUZIONE RISERVATA