Justine Mattera: “Paolo Limiti mi manchi”/ “I ricordi fanno male ma insegnano”

- Davide Giancristofaro Alberti

Splendido post da parte di Justine Mattera, showgirl americana, dedicato al suo grande amore Paolo Limiti: ecco cos’ha scritto su Instagram

justin mattera ig 2021 640x300
Justine Mattera e Paolo Limiti (Instagram)

La showgirl americana, Justine Mattera, adottata dall’Italia ormai trent’anni or sono, ha ricordato il suo grande amore, il conduttore Paolo Limiti, attraverso la sua pagina Instagram. Nella giornata di oggi, 8 maggio 2021, avrebbe compiuto 81 anni, un’occasione speciale che l’ex sosia di Marylin Monroe non ha potuto non ricordare: “Ciao Paolo! Oggi sarebbero 81. Puoi immaginare?”, la didascalia che accompagna un bello scatto di lei e Limiti al mare mentre si divertono. “Volevo dirti che ho scritto un libro – aggiunge – si…Finalmente ho deciso di usare la mia laurea”.

Già perchè non molti sanno che la conduttrice statunitense si è laureata presso la Stanford University, quella che viene considerata una delle più grandi università d’oltre oceano insieme ad Harvard e Yale, le cosiddette Big Three. E nel suo nuovo libro c’è spazio anche per Paolo Limiti: “Ho scritto anche di te. Di noi (con annesso cuore ndr). E ho pensato tanto. Ho ricordato tanto. A volte i ricordi fanno pure male. Spesso ti insegnano a vivere meglio”.

JUSTINE MATTERA RICORDA PAOLO LIMITI: “TI RICORDI LE VACANZE AD ALASSIO?”

Quindi ha ricordato una vecchia vacanza: “Ti ricordi quando andavamo ad Alassio nell’estate? C’erano sempre diversi paparazzi. Ma li chiamavi tu??? Volevi sempre che io fingessi di annegare.(io che avevo fatto pure i campionati americani di nuoto) Così potevi salvarmi. Manchi. Buon compleanno”. Parole dolce, semplici e nel contempo toccanti, espressione di un amore sincero e puro, nonostante le malelingue, all’epoca, vedessero la coppia un po’ di traverso vista la forte differenza d’età (fra i due vi erano 31 anni di differenza). E invece Justine Matera ha sempre ricordato il suo Paolo, anche durante una recente intervista a Il Tempo, in cui spiegava: “Paolo era un uomo fantastico, mai scontato o banale. Aveva la capacità di sorprenderti e di farti divertire ed io mi presi una gran cotta per lui. La sua morte ha causato un vuoto grande dentro di me”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA