JUVE STABIA-ENTELLA, PUGNO A COPPOLARO/ 3 in caserma, ma il club stabiese smentisce

- Davide Giancristofaro Alberti

Juve Stabia-Entella, è successo di tutto ieri sera allo stadio Menti: due calciatori espulsi, un giocatore aggredito e non solo…

juve stabia forte lapresse 2020
Diretta Frosinone Juve Stabia (LaPresse)

E’ ancora tutto da chiarire quanto accaduto durante Juve Stabia-Entella, gara giocatasi ieri sera a Castellammare, e che ha visto due espulsi, un calciatore in ospedale, e forse, (ma la compagine stabiese ha smentito), tre membri del club campano in caserma. In attesa di capire con chiarezza quanto accaduto, ha parlato Francesco Forte, l’autore del gol che ha permesso agli stabiesi di riequilibrare l’incontro dopo essere andati in svantaggio di un gol. «Siamo in un momento sfortunato – ha specificato ai microfoni di DAZN – ma sappiamo di poterne uscire. Il risultato odierno è come una vittoria, era necessario interrompere questa striscia negativa. Ora dobbiamo ripartire dalla prestazione offerta nel secondo tempo: ci aspettano 5 finali, dobbiamo fare 5 vittorie». La Juve Stabia si trova al momento in 17esima posizione a quota 37 punti, con quattro di distanza dal Trapani, terz’ultimo. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

JUVE STABIA-ENTELLA, LITE VIOLENTA A FINE GARA: COPPOLARO IN OSPEDALE, 3 IN CASERMA?

Alta tensione durante la partita fra Juve Stabia e Virtus Entella valevole per il campionato di Serie B, giocatasi ieri sera allo stadio Menti di Castellammare. In base a quanto emerso nelle ultime ore sembra che che il difensore biancoceleste Mauro Coppolaro, sia stato aggredito al rientro negli spogliatoi. Il giocatore era stato espulso nel primo tempo assieme al gialloblù Canotto, e stando alla ricostruzione fornita dagli agenti del commissariato di polizia locale, un tesserato della compagine stabiese lo avrebbe colpito con un pugno in volto, per poi spintonare anche i poliziotti intervenuti per riportare la situazione alla calma. In seguito l’aggressore sarebbe stato denunciato a piede libero per resistenza a pubblico ufficiale, dopo di che i poliziotti hanno identificato tutti i partecipanti alla presunta rissa. Stando a quanto riporta Primocanale, la Virtus Entella e Coppolaro sporgeranno denuncia quando otterranno il nulla osta di Gabriele Gravina, numero uno della Figc. In seguito il giocatore aggredito è stato accompagnato all’ospedale di Lavagna per tutti gli accertamenti del caso.

JUVE STABIA-ENTELLA, IL COMUNICATO DEL CLUB CAMPANO

La Juve Stabia ha voluto fare chiarezza, diffondendo una nota in cui viene smentita la ricostruzione fornita da PrimoCanale così come da molte testate online sportive: “In merito a quanto avvenuto in occasione della gara Juve Stabia-Entella negli istanti successivi al momento dell’espulsione dei calciatori Canotto e Coppolaro, la S.S. Juve Stabia tiene a precisare che il calciatore Luigi Canotto non è assolutamente stato trasportato in caserma e sottoposto a stato di fermo. Canotto è rientrato negli spogliatoi ed al termine del match ha anche avuto un sereno confronto con il direttore di gara. Allo stesso modo la S.S. Stabia smentisce in modo categorico che un suo dirigente sia stato sottoposto a stato di fermo o identificato dalle forze dell’ordine. Spiace dover leggere fantasiose ricostruzioni che la società si vede costretta a smentire con forza”. Secondo Sportmediaset e Corriere dello Sport, tre membri dello Juve Stabia sarebbero stati portati in caserma per l’identificazione. Sono attesi aggiornamenti nelle prossime ore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA