KASIA SMUTNIAK: “FILTRO PER SIMULARE LA MIA VITILIGINE”/ I vip che l’hanno provato

- Stella Dibenedetto

Kasia Smutniak crea un filtro su Instagram per simulare la vitiligine: “ho creato #Beautyligo, più siamo e meglio è”, scrive l’attrice.

kasia smytniak filtro vitiligine min
Kasia Smutniak su Instagram

Kasia Smutniak ha lanciato il filtro dedicato alla vitiligine, una condizione della quale soffre ma che ha voluto far uscire allo scoperto perché non sempre la diversità soffoca la bellezza, anzi la può valorizzare. E molti vip amici dell’attrice hanno accolto la sua richiesta, per realizzare una challenge in cui ognuno possa mostrarsi col filtro beautyligo preparato da Kasia.  Roberta Giarrusso, Jane Alexander ed Euridice Axen sono state le prime a rispondere all’appello, ma anche tanti amici maschi hanno raccolto l’invito, tra i primi Nicola Vaporidis. Anche Isabella Ferrari ha voluto provare beautyligo sottolineando come il concetto della Smutniak sia estremamente importante da diffondere: diverso e bello possono essere la stessa cosa, non esiste un solo canone e soprattutto non ci sono condizioni che devono essere nascoste. (agg. di Fabio Belli)

KASIA SMUTNIAK: “UN OMAGGIO ALLA BELLEZZA DELLA DIVERSITA'”

Esattamente un anno fa, Kasia Smutniak parlò per la prima volta della vitiligine da cui è stata colpita sette anni fa. L’attrice ha raccontato di aver fatto fatica ad accettare la cosa e di esserci poi riuscita con il tempo. Oggi, dodici mesi dopo aver condiviso la prima foto con la vitiligine, l’attrice ha deciso di sensibilizzare le persone creando un filtro su Instagram che aiuta a mostrare come saremmo tutti con la vitiligine. “Mi sono messa al lavoro per realizzare il mio filtro di bellezza che ho chiamato #Beautyligo e sarei felice se lo provassimo tutti, in omaggio alla bellezza della diversità. Un tema che, vitiligine o no, mi sta molto a cuore”, scrive Kasia che ha invitato tutti, colleghi vip e non solo, ad utilizzare il filtro pubblicando poi una foto sui propri profili social. “Più siamo meglio è“, ha aggiunto.

KASIA SMUTNIAK: “FIERA DI AVER MOSTRATO UNA NUOVA ME”

Kasia Smutniak, quando un anno fa ha deciso di pubblicare la prima foto mostrando la sua vitiligine, non sapeva quale sarebbe stata la reazione del pubblico. Da un lato ero fiera di aver mostrato una nuova me, dall’altro avevo paura di non essere accettata, nel mio lavoro per esempio o di sentirmi derisa, osservata“, scrive su Instagram l’attrice. Dopo quella foto, Kasia ha sentito l’affetto e il sostegno dei fans: “oggi posso dire che la vicinanza delle tante persone con la mia stessa “particolarità” è stata preziosa per il mio percorso“, aggiunge la Smutniak. Kasia, così, ha deciso di agire per sensiblizzare le persone sull’importanza di accettare la diversità. “Esistono centinaia di filtri Insta che ti rendono più bello, più brutto, più gatto, più astronauta o più non so che cosa. … perché non fare un filtro di bellezza che ti fa vedere come saresti con la vitiligine”?, chiede. Da qui l’idea di creare #Beautyligo che è stato già utilizzato da Roberta Giarrusso a Jane Alexander, Euridice Axen.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Non è passato nemmeno un anno da quando ho postato la mia prima foto con la vitiligine. Quel momento di timore e di incertezza per il “dopo”, non lo scorderò mai. Da un lato ero fiera di aver mostrato una nuova me, dall’altro avevo paura di non essere accettata, nel mio lavoro per esempio o di sentirmi derisa, osservata. E sapete cosa è successo dopo? Nulla. Non è successo proprio nulla. O meglio, nulla di eclatante. Sono arrivati tanti commenti di sostegno e di condivisione. E ne sono seguiti altri e altri ancora, ma soprattutto, io ho smesso di vedere le macchie. Proprio come i nei. Sai che ci sono, però non ci fai tanto caso. Perché è naturale e fanno parte di te. Oggi posso dire che la vicinanza delle tante persone con la mia stessa “particolarità” è stata preziosa per il mio percorso. Poi un giorno ho pensato: “Esistono centinaia di filtri Insta che ti rendono più bello, più brutto, più gatto, più astronauta o più non so che cosa. … perché non fare un filtro di bellezza che ti fa vedere come saresti con la vitiligine”? E così mi sono messa al lavoro per realizzare il mio filtro di bellezza che ho chiamato #Beautyligo e sarei felice se lo provassimo tutti, in omaggio alla bellezza della diversità. Un tema che, vitiligine o no, mi sta molto a cuore. Trovi il filtro nelle stories o nella sezione “filtri” sul mio profilo (quella faccina che brilla insomma) prendi la posa, sentiti bell@ e scatta la foto: più siamo, meglio è. #Beautyligo #labellezzadelladiversità

Un post condiviso da Kasia Smutniak (@lasmutniak) in data:



© RIPRODUZIONE RISERVATA