Katia Ricciarelli/ “Canto l’Ave Maria e mi commuovo” (Sulla Via di Damasco)

- Stella Dibenedetto

Katia Ricciarelli, ospite della nuova puntata del programma “Sulla via di Damasco” racconta il suo particolare rapporto con la fede.

katia ricciarelli sulla via di damasco min 640x300
Katia Ricciarelli ospite del programma Sulla via di Damasco - Screenshot da video

Domenica 25 ottobre, alle 8.50 su Raidue, torna l’appuntamento con la trasmissione Sulla via di Damasco, trasmessa dallo storico studio 1 di Via Teulada. Il programma di approfondimento culturale e religioso, dedicato al cattolicesimo e trasmesso anche durante tutto il periodo del lockdown, torna in onda oggi con una nuova puntata condotta da Eva Crosetta che incontrerà Katia Ricciarelli che racconterà il proprio rapporto con la fede. Soprano di fama mondiale, con una carriera di 50 anni alle spalle nel corso della quale ha cantato nei più importanti teatri del mondo, amatissima dal pubblico e apprezzatissima dagli addetti ai lavori, la Ricciarelli, donna schietta e sincera, ai microfoni di Eva Crosetta, si metterà a nudo raccontando le sfide difficile che, nel corso della sua vita privata e professionale, ha dovuto affrontare e che è riuscita a superare anche con l’aiuto della fede.

KATIA RICCIARELLI, LA VITA E LA FEDE

Eva Crosetta incontra Katia Ricciarelli che svela il suo lato più intimo, quello dedicato alla fede. Nel corso dell’intervista, la Ricciarelli racconterà i tanti dolori e momenti difficili che ha dovuto affrontare svelando anche il modo con cui è riuscita a rialzarsi. La fede ha sempre fatto parte della vita della Ricciarelli che, partendo dal detto di sant’Agostino “chi canta prega due volte”, svelerà di commuoversi tutte le volte che canta “L’Ave Maria”. “La commozione è tanta nonostante io canti L’Ave Maria ogni volta che posso. Mi commuovo perchè mi rivolgo a questa donna straordinaria e mi sento vicina a Lei”, dirà la Ricciarelli. “Ne ho vissuti di momenti negativi ma senza mai scompormi“, aggiungerà la Ricciarelli che sul segreto della felicità dirà ancora – “amare gli altri, il pubblico”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA