Katia Ricciarelli/ “Pavarotti era simpatico e ironico e a New York facevamo…”

- Stella Dibenedetto

Katia Ricciarelli racconta i momenti goliardici vissuti con Luciano Pavarotti: “Era divertente, ironico e quando ci ritrovavamo a New York…”.

katia ricciarelli min 640x300
Katia Ricciarelli a Io e Te - Screenshot da video

Katia Ricciarelli e Luciano Pavarotti sono i due grandi nomi della lirica italiana, ma che rapporto avevano? A svelare qualche dettaglio è la Ricciarelli che, nello spazio dedicato all’opera lirica all’interno della trasmissione “Io e Te” di Pierluigi Diaco, ricorda il Luciano Pavarotti privato, quello conosciuto lontano dalle scene. “Luciano, nonostante la mole, aveva un’agilità pazzesca. Giocava a tennis e sembrava un grillo. Poi era simpatico, ironico e quando doveva dire una cosa, diceva sempre tutto in faccia. Era franco e divertente”, racconta la Ricciarelli che poi svela un’abitudine che avevano quando si trovano a New York. “Facevamo molte partite a poker. Lui era così (mimando la mole del grande tenore ndr) ma aveva anche un coso così perchè vinceva sempre“, aggiunge. “Un coso così vuoi dire che aveva una fortunata incredibile?”, chiede Pierluigi Diaco correggendo la regina della lirica.

KATIA RICCIARELLI: “LUCIANO PAVAROTTI CUCINAVA PER TUTTI”

Dopo i vari spettacoli, Katia Ricciarelli e Luciano Pavarotti erano soliti divertirsi giocando a poker. Con loro giocava anche Josè Carreras. Il vincitore di tutte le partite, però, era sempre Pavarotti come racconta la stessa Lucarelli ad un interessato Pierluigi Diaco. “Non ho mai vinto una volta. Mi ricordo che c’era anche Carreras e lui vinceva sempre. Erano partite amichevoli“, svela la regina della lirica. Al termine delle partite, si ritrovavano poi per mangiare insieme. “Alla fine, poi, lui cucinava per tutti. Si divertiva molto, preparava tantissima pastasciutta”, svela la Ricciarelli regalando un quadro inedito del grandissimo tenore, scomparso il 6 settembre 2007 e ancora oggi amatissimo da tutti.



© RIPRODUZIONE RISERVATA