Kyle Cragle/ Passa il primo turno della finale di Tu si que vales: “Sono felice!”

- Alessandro Nidi

Kyle Cragle, finalista a Tu si que vales 2020, punta alla vittoria: il giovane sosia di Jim Carrey lavora già per il Cirque du Soleil

640x360 C 2 video 1172494 videoThumbnail 640x300
Kyle Cragle (foto tratta dal video della puntata)

Dopo le prime quattro esibizioni della finale di Tu sì que vales 2020 è il momento di scoprire il primo super finalista di questa edizione. A sfidarsi sono stati Kyle Cragle, Alessandro Massimo Baviera, Dino Paradiso e Catwall Acrobats ma il pubblico ha deciso che ad andare avanti fosse proprio l’acrobata, Kyle, che questa sera ha presentato un numero eccezionale. Un po’ di delusione sul volto del piccolo Alessandro, il bambino batterista che ha deliziato i giudici con la sua performance rock. Kyle va dunque avanti e lo ritroveremo nell’ultima fase dove sfiderà altri tre talenti: tra loro ci sarà il vincitore di Tu si que vales 2020. Che sia proprio il giovane acrobata? (Aggiornamento di Anna Montesano)

KYLE CRAGLE, L’ESIBIZIONE DELLA FINALE

Nella finale di Tu sì que vales 2020 arriva il momento di Kyle Cragle. Prima di salire sul palco con una nuovissima esibizione, si racconta alle telecamere del programma dietro le quinte, dicendosi felicissimo del riscontro avuto sul pubblico italiano. “Non mi sarei mai aspettato una risposta così calorosa dal pubblico italiano. Quando sei un artista prepari le cose per te, non sai mai se piaceranno anche agli altri!” sono le parole dell’acrobata. Sul palco si presenta in vesti femminili, con grande entusiasmo e tantissimo talento. La sua esibizione convince tutti: Maria De Filippi ha complimenti per la sua grande gioia di vivere, per Teo Mammucari invece è addirittura uno dei papabili vincitori di questa edizione. (Aggiornamento di Anna Montesano)

SCOPRI CHI È KYLE CRAGLE FINALISTA TU SI QUE VALES

Andrà in onda questa sera la finalissima di Tu si que vales 2020 su Canale 5 e cresce in queste ore l’attesa per scoprire chi si laureerà campione dell’edizione 2020 del talent show targato Mediaset. Fra i candidati alla vittoria finale spicca anche Kyle Cragle, contorsionista del Cirque du Soleil che lo scorso 31 ottobre ha letteralmente lasciato tutti a bocca aperta, giurati compresi, conquistando il pass diretto per l’atto conclusivo della trasmissione. Come ricorderete, il ginnasta lavora anche come make-up artist e come drag queen e si esibisce anche con i costumi tipici di quest’ultima professione. Sul palco ha incantato chiunque, tanto che immediati sono arrivati i quattro “sì” da parte di Maria De Filippi, Gerry Scotti, Teo Mammuccari e Rudy Zerbi, oltre ai complimenti di Sabrina Ferilli. Il pubblico, poi, ha deciso di premiare l’esibizione con un rotondo 100% che, unito alla standing ovation della giuria, ha qualificato il ragazzo direttamente alla finale, dove potrà certamente dire la sua e aspirare seriamente alla conquista della vittoria, che sarebbe indubbiamente meritata, alla luce di un talento tanto cristallino quanto difficilmente replicabile.

KYLE CRAGLE, ARTISTA DEL CIRQUE DU SOLEIL

Kyle Cragle, finalista di Tu si que vales 2020, oltre a vantare una notevole somiglianza con l’attore Jim Carrey, si è diplomato presso la scuola nazionale di circo di Montreal, in Canada, e vanta cinque anni di esperienza nella ginnastica artistica, due anni di esperienza nel power tumbling e nel trampolino elastico e 8 anni di esperienza nel settore circense. Specializzato nel contorsionismo e alla costante ricerca dell’equilibrio, con cui crea le sue performance, può inserire nel suo curriculum vitae anche il teatro e la danza. Attualmente si esibisce con il Cirque du Soleil. Della sua professione dice: “Una combinazione di forza e flessibilità mi permette di offrire una prestazione diversa da quella proposta dalla maggior parte dei contorsionisti. Guardatemi cambiare forma davanti ai vostri occhi, attraverso sequenze dinamiche o movimenti controllati, lasciandovi senza fiato nei momenti di quiete. Linee lunghe e nitide creano immagini pure, mostrando una performance ottimale che sicuramente lascerà una buona impressione sugli spettatori”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA