Serie A/ Nuvole, pioggia e il ritorno di Icardi: il cielo si tinge di nerazzurro

- Alfredo Mariotti

Serie A, il punto di ALFREDO MARIOTTI sulla 30^ giornata del massimo campionato: la Juventus si porta a +18 sul Napoli, l’Inter con il ritorno di Icardi si avvicina alla Champions League.

inter icardi
Inter, Icardi e Spalletti (Foto LaPresse)

“Che rallenta l’economia è il Ministro Tria” Salvini dixit. “Che rallenta in Serie A sono quelle di Milano” scimmiotto io. Non sono bastate le sconfitte della scorsa settimana, con Lazio e Atalanta che si sono fatte sotto. Nel turno infrasettimanale il Milan ha impostato una gara pietosa contro una volitiva Udinese. Chi ha visto Inter Lazio pensava che il peggio, a San Siro, si fosse palesato. Non si immaginava che, al confronto con la partita dei casciavit, aveva visto il Real Madrid. L’Udinese ha saputo chiudere tutti gli spazi di manovra ai rossoneri e, con rapide ripartenze, rischiato più volte di vincere. Il Milan pare quello di inizio campionato in Serie A: un’accozzaglia di comprimari con due davanti che pregano per avere una palla giocabile. La Gobba, senza alcun attaccante titolare, si è mangiata il Cagliari che, sulla prima rete subita, capocciata di Bonucci lasciato libero, ha mostrato limiti terribili in difesa. Splendida partita dell’Empoli contro un Napoli un poco fermo sulle gambe.

Già i toscani meritavano di farsi la Juve a Torino nel precedente turno di Serie A; solo un po’ di timore reverenziale li ha bloccati. Oggi, contro i vesuviani, hanno sviluppato un gioco giovane, fatto di velocità, tocchi di prima e, a differenza della partita di Torino, non hanno avuto paura a segnare. Troppo individualismo fra i napoletani, ognuno mirava a risolvere da solo l’incontro. Piacevole match fra la Maggica e la Viola, uno dei big match di questo turno in Serie A. Le squadre si sono equivalse: giusto il pari, formidabile rete di Zaniolo. Splendido rientro di Icardi fra i bauscia: dopo il goal di Gagliardini, palo di Maurito che poi costringe Romero a trattenerlo in area: espulsione del genoano e rete su rigore dell’ex capitano.

Fosse stato in campo tre giorni fa la Beneamata si sarebbe assicurata, contro la Lazio, l’intera posta in campo. Ottimo centrocampo dell’Inter con il triangolo Brozovic, Gagliardini, Nainggolan e Politano scatenato sulla fascia. Il Genoa ha fatto il possibile, i nerazzurri erano in serata Champions. Secondo tempo con metà campo da vendere, solo Inter che piazza altre due palle in rete. Ottima partita che porta i milanesi vicinissimi all’ingresso in Champions. La Lazio, legnata a Ferrara, rientra nei ranghi. Serata nuvolosa e di pioggia ma il cielo si tinge di nero e azzurro.







© RIPRODUZIONE RISERVATA