LÀ DOVE SCENDE IL FIUME, RETE 4/ Nel cast del film anche Arthur Kennedy

- Matteo Fantozzi

Là dove scende il fiume in onda su Rete 4 oggi, 17 novembre, dalle 16:40. Nel cast James Stewart, Arthur Kennedy, Rock Hudson, Jack Lambert. Curiosità sul film

la dove scende il fiume 2019 film 640x300
Là dove scende il fiume

Tra i principali protagonisti di Là dove scende il fiume figura anche l’attore americano Arthur Kennedy nato nel febbraio del 1914 scomparso nel gennaio del 1920. La sua avventura nel mondo del cinema è iniziata nel 1940 con il film La città del peccato per la regia di Anatole Litvak. Tra le sue interpretazioni più famose ricordiamo soprattutto Una pallottola per Roy, L’umanoide, Boomerang – L’arma che uccide, Il grande campione, La finestra socchiusa, Ultimatum a Chicago, La dama bianca, Il temerario, Ore disperate, Fratelli messicani, Il capitano dei mari del sud, Il figlio di Giuda, Lawrence D’Arabia, Italiani brava gente, Baciamo le mani, L’anticristo, Roma a mano armata, Nove ospiti per un delitto e tanti altri.

James Stewart e Rock Hudson nel cast

Là dove scende il fiume va in onda su Rete 4 prevede per il pomeriggio di oggi, martedì 17 novembre, a partire dalle ore 16:40. Si tratta di una pellicola del 1952 realizzata negli Stati Uniti d’America con la regia di Anthony Mann mentre il soggetto è stato scritto da William Gluck e la sceneggiatura è stata firmata da Borden Chase. Le musiche della colonna sonora sono frutto del lavoro di Hans J. Slater, il ruolo di direttore della fotografia è stato affidato a Irving Glassberg, i costumi di scena sono di Rosemary Odell mentre il montaggio è stato eseguito da Russell F: Schoengarth. Nel cast spiccano tra gli altri James Stewart, Arthur Kennedy, Rock Hudson, Jack Lambert, Julie Adams e Jay C. Flippen.

Là dove scende il fiume, la trama del film

In Là dove scende il fiume ci troviamo nel vecchio selvaggio West nell’anno 1880 con una carovana di pionieri che ha come obiettivo quello di raggiungere lo Stato dell’Oregon. Si tratta di un viaggio molto pericoloso che dovrà essere sviluppato attraverso il deserto ed altre zone infestate da pericolosi banditi ed indiani. Volendo arrivare sani e salvi presso questi territori selvaggi, decidono di assumere un famoso avventuriero di nome McLyntock. All’interno della carovana nessuno è a conoscenza del passato di questo avventuriero il quale spesso e volentieri si è macchiato di tanti crimini tant’è che nello stato del Missouri è stato più volte condannato a morte per impiccagione. Tra l’altro, ha sul collo il segno evidente di questo suo passato, in particolare una cicatrice che gli è rimasta da un tentativo di impiccagione di alcuni ranger. Volendo per sempre mettere da parte questo suo passato, l’uomo si dice pronto ad aiutarli a raggiungere lo stato dell’Oregon insieme al supporto di Emerson, un ladro di cavalli che lui stesso salva dall’impiccagione.

I due dovranno effettuare una perlustrazione in avanscoperta per proteggere l’intera carovana da possibili attacchi di gruppetti di indiani che infatti durante la notte si dimostrano piuttosto pericolosi. Durante questo attacco viene ferita la bella figlia del capo carovana Geremia, Laura. Grazie all’aiuto della guida e all’uomo che quest’ultimo aveva salvato riescono a gestire questo attacco e ad uccidere tutti i pericolosi indiani. Il loro viaggio può a riprendere fino alla città di Portland dove salgono sul balcone per raggiungere quella vallata che è stata scelta dai pionieri per poter realizzare il loro sogno fondando una nuova cittadina. Tuttavia, le cose non saranno così facili una volta giunti a destinazione, in quanto dovranno fare i conti con un inverno estremamente rigido e diverse problematiche per ottenere i viveri necessari. Un’incredibile storia riguardante il periodo del West in cui bisognava fare i conti con le intemperie climatiche oltre che con una legge sempre e comunque basata sull’uso delle pistone e sulla forza bruta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA