La rivolta dei pretoriani/ Su Rete 4 il film con Giuliano Gemma

- Matteo Fantozzi

La rivolta dei pretoriani in onda oggi, 12 agosto, dalle 16:45 su Rete 4. Nel cast Richard Harrison, Piero Lulli, Giuliano Gemma, Paola Piretti e Moira Orfei.

rivolta pretoriani 2022 film 640x300
La rivolta dei pretoriani

La rivolta dei pretoriani, film di Rete 4 diretto da Alfonso Brescia

La rivolta dei pretoriani verrà trasmesso oggi, venerdì 12 agosto, a partire dalle ore 16:45 su Rete 4. È una pellicola del 1964 intitolata di genere peplum e quindi recitato in costumi storici, a metà strada tra realtà e invenzione, girato tra Italia, Stati Uniti d’America, Francia e Germania. La regia è di Alfonso Brescia, con la sceneggiatura di Gian Paolo Callegari, mentre le musiche del film sono a cura di Carlo Franci. Nel cast, troviamo Richard Harrison, Piero Lulli, Giuliano Gemma, Paola Piretti e Moira Orfei, nomi noti nel mondo dello spettacolo di ieri e di oggi, che hanno recitato insieme solo in questa pellicola.

Alfonso Brescia, scomparso nel 2001, è stato un regista versatile che si è cimentato con diversi generi: tra i titoli dello stesso autore, si ricordano Il magnifico gladiatore, La guerra dei robot e Club vacanza, il suo ultimo lavoro del 1995. Richard Harrison (classe 1936), attore e regista statunitense, esordisce negli anni Cinquanta con Kronos, il conquistatore dell’universo di Kurt Neumann; Giuliano Gemma (1938-2013) ha vinto un David di Donatello e diversi altri premi nazionali e ha recitato in pellicole come Venezia, la luna e tu di Dino Risi e Speriamo che sia femmina di Mario Monicelli, mentre Piero Lulli è conosciuto sin dagli anni Quaranta per film come L’Eroe della strada o Il giorno più corto. Paola Piretti (1947) è stata protagonista della pubblicità e dei fotoromanzi anni Settanta, mentre Moira Orfei (1931 2015), simbolo del circo italiano in tutto il mondo, ha preso anche parte a diversi film nazionali come Totò e Cleopatra, Vacanze di Natale ’90 e Natale in India.

La rivolta dei pretoriani, la trama del film

La rivolta dei pretoriani ci catapulta nell’antica Roma, nel 96 d.C. ai tempi dell’imperatore Domiziano (interpretato da Piero Lulli) che, per timore di una rivolta degli schiavi, si va trasformando sempre di più in un tiranno, esaltato dalla sua ristretta cerchia di amici, ma odiato dal popolo per la sua crudeltà. Ormai sono in pochi a essere rimasti fedeli all’imperatore e tra questi ci sono la perfida compagna Artamne (Moira Orfei) e la Guardia Pretoriana, sotto la guida del centurione Valerio Rufo (Richard Harrison), che punisce chiunque osi dichiararsi contrario alle idee di Diocleziano o tenti di intralciare i suoi piani.

La fedeltà del centurione, tuttavia, non è sincera, infatti Valerio Rufo si adopera in realtà sotto mentite spoglie, per opporsi alla tirannia instaurata dall’imperatore. Nascosto dietro un mantello di pelliccia, diventa noto con lo pseudonimo di “Lupo Rosso” e si circonda di un gruppo di ribelli, tra cui la sua innamorata Lucilla (Paola Pitti) e il senatore Nerva (Giuliano Gemma) per cercare di ristabilire la giustizia nell’antica Roma. Quando Lucilla finisce in serio pericolo a causa dei capricci dell’imperatore, “Lupo Rosso” correrà in suo aiuto, rischiando a sua volta la vita. L’intervento di un amico fidato e degli altri pretoriani ribelli, però, cambierà le sorti della partita, portando al potere la nuova generazione guidata da Nerva.





© RIPRODUZIONE RISERVATA