Lady Diana, l’intervista del 1995 fu farsa/ BBC accusata di aver estorto confessione

- Davide Giancristofaro Alberti

Torna d’attualità la famosa intervista di Lady Diana del 1995 da parte della BBC in cui la stessa confessava il tradimento del marito

lady_diana_spencer
Lady D

La famosa intervista alla BBC di Lady Diana in cui l’ex moglie del Principe Carlo raccontava i tradimenti del figlio della Regina («Eravamo in tre in quel matrimonio, dunque era un po’ affollato»), è tornata prepotentemente d’attualità in queste ore. Sembra infatti che quella chiacchierata di 60 minuti fra Lady D e il giornalista dell’emittente britannica, racchiuda dei segreti. E proprio la BBC sarebbe finita al centro dello scandalo, accusata di aver circuito la principessa attraverso delle menzogne, pur di ottenere un’intervista clamorosa in cui la stessa Principessa Diana accusasse il marito, fino a portarli al divorzio. Una notizia che sta scuotendo le stanze reali al punto che il principe William è intervenuto in difesa della madre: «L’inchiesta indipendente – le sue parole riportate da Il Corriere della Sera – è un passo nella giusta direzione. Dovrebbe aiutare a stabilire la verità dietro le azioni che condussero all’intervista».

LADY DIANA, INTERVISTA DEL 1995 NEL MIRINO: IL FIGLIO SI SCHIERA DALLA SUA PARTE

Stando ad alcune fonti vicine allo stesso Duca di Cambridge, pare che quest’ultimo la consideri una questione personale, e in ballo vi sarebbe l’eredità morale di sua mamma. Proprio per questo nelle scorse due settimane il principe avrebbe pressato la Bbc affinchè accettassero l’inchiesta. Quell’intervista datata 1995 fece il giro del mondo, ed è rimasta indelebile nella storia. Fu una confessione a cuore aperto quella di Lady Diana al giornalista Martin Bashir, con l’elegante principessa che puntò il dito nei confronti di Camilla Parker-Bowles, l’amante del marito, e spiegando di essere depressa e infelice, e di essere caduta nella bulimia e nell’autolesionismo. Ciò che è emerso in seguito, e che è venuto a galla in queste ore, è che Bashir disse a Diana che il suo staff la spiava a favore dei giornali e dei servizi segreti, che le sue guardie del corpo stavano complottando alle sue spalle, e che Carlo aveva anche una relazione con la loro baby sitter. Pare che lo stesso giornalista arrivò addirittura a falsificare documenti bancari per indurre Spencer, fratello di Lady D, a intercedere presso la sorella. 25 anni dopo la vicenda è finita nelle aule dei tribunali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA